articles on reset ][ photos ][ music ][ facebook
paolo's most interesting photos
www.paolomargari.it

7.8.05

Assalto alle tv di strada

Comunicato stampa
Articolo 21 violato dalla costituzione. Mentre il Berlusconi si indigna delle intercettazioni telefoniche e minaccia a brevissimo una legge contro le stesse, di suo pugno, l'informazione libera viene oscurata.
Ma l'azione promossa dal premier va a favore dell'opposizione, evidentemente coinvolta nello scandalo.
Le conclusioni sono da vedere, ma i nomi sono venuti fuori e, con l'avvicinarsi delle elezioni, solo questo da' troppo fastidio.
Chi finanzia la sinistra? Sarà che questi finanzieri stanno prendendo per culo un po' tutti? Stavano sul serio col piede in 2 scarpe o, meglio (peggio, punti di vista), in nessuna?
Speriamo nella libertà digitale: scegliere i contenuti, ci sarà sempre qualche finestra come questo blog, che l'utente potrà scegliere di leggere. Sarà crap, ma l'avrà scelto lui. Oggi il crap invece viene analogicamente e sequenzialmente imposto e costa - in rai - canone e pubblicità che si trasforma in lauti compensi per pochi e un mercato delle assunzioni dettato dalla mafia dei concorsi pubblici.
E la qualità peggiora, a beneficio del pay per view. E il plagio mediatico diviene più profondo, l'ignoranza di stato dilaga e il potere d'acquisto dei tartassati crolla. E mentre molti minareti cattolici trasmettono le loro cantilene in barba alle rigorose e insensate procedure burocratiche da rispettare per restare a galla nella merda, le telestreet chiudono (sapevate che se ne aprite una rischiate da 6 mesi a 1 anno e mezzo di reclusione? Lo dice la legge del socialista Mammì, anni '90). Mi piace andarci giù così. Per fortuna quella che ho scritto è solo una brutta favola, la realtà, in realtà, è splendida!

No comments: