articles on reset ][ photos ][ music ][ facebook
paolo's most interesting photos
www.paolomargari.it

30.12.06

president hussein murdered: the original cellphone video







mr. saddam hussein condemned [murdered] on 30-12-2006.

saddam and rumsfeldLa foto del 20 dicembre 1983 ritrae il futuro Segretario alla Difesa Usa Donald Rumsfeld che stringe la mano a Saddam Hussein durante una visita a Baghdad. Era il periodo della prima guerra del golfo condotta dall'Iraq contro l’Iran di Khomeini col supporto americano. Molti dei crimini per i quali Saddam e' stato impiccato, compresi i gas con cui ha sterminato migliaia di curdi ed iraniani, sono stati commessi in quegli anni. A beneficiare di quei crimini furono, tra le altre, varie compagnie di armamenti americane, tedesche, francesi, italiane e anche sovietiche. Leggi la news su censurati.it.

this exclusive video, very cruel, is about some tortures happened during saddam's regime in iraq.

24.12.06

con la morte di welby è nata l'eutanasia in italia


...ed è morta l'obbedienza a certe balle clericali.
migliaia di credenti hanno celebrato la messa negata dal vicariato in una piazza, davanti ai portoni di una chiesa rimasta chiusa, perché bigotta, anacronistica, lontana dai suoi fedeli. non siamo pecore, per questo non vogliamo pastori, tanto meno corrotti e falsi. ecco l'ultimo post di piero welby nella sua rubrica 'il calibano' su radicali.it e lucacoscioni.it. riguarda la crudeltà della legge teoconservatrice 40/2004 votata dal centrodestra con le simpatie dei centristi del centrosinistra, che farà piangere centinaia di genitori, costretti a subire un figlio nato con malformazioni, perché questo suggeriscono le gerarchie cattoliche (non certo quel concetto astratto e generale denominato dio). di fronte all'oscurantismo, all'integralismo cattolico, la scienza è fatta carta straccia e l'italia fa un salto indietro di qualche secolo in ossequio all'obbedienza. ma la maggior parte degli italiani comincia a svegliarsi, a non credere più in queste balle.
intanto l'eurispes dichiara che 7 italiani su 10 sono favorevoli all'eutanasia.

(dal blog di piergiorgio welby)
È agosto, le polemiche tra politici sfioriscono nello spazio di un mattino e lasciano la ribalta alle alghe tossiche, ai vibrioni, alle meduse, alle terrifiche predizioni dell’esperto di turno che disegna scenari apocalittici per i nostri mari che, divenuti tra breve (?) più caldi dei tropici, saranno popolati di barracuda, squali, pesci velenosi e di tutta quella fauna ittica che, viaggiando nelle acque di zavorra delle petroliere, raggiunge i nostri mari. Sembra che le paure aiutino a vivere, e più sono paure “metafisiche” più alimentano il bisogno di dimenticare altre e più concrete paure. Un dato allarmante emerge da un rapporto mondiale redatto da 'March of Dimes', organizzazione no-profit americana e presentato da Jennifer Howse, presidente dell'associazione. Il rapporto, titolato "March of Dimes Global Report on Birth Defects: The Hidden Toll of Dying and Disabled Children", denuncia che almeno 3,3 milioni di bambini sotto i cinque anni muoiono nel mondo ogni anno a causa di difetti congeniti, e di tutti quelli che sopravvivono 3,2 milioni saranno mentalmente o fisicamente disabili a vita. Il 95% dei decessi per questo motivo, potrebbe essere alleggerito se solo si adoperassero semplici strumenti di prevenzione, educazione alle gestanti, colloqui con le coppie geneticamente a rischio, diagnosi prenatale.
Capito bene? Il rischio più concreto non è che i nostri figli possano essere uccisi dal veleno del Pescepietra mentre fanno il semicupio nel mare di Rimini o di Rapallo, o vengano assaliti, in quel di Capocotta, da famelici barracuda, ma la nostra preoccupazione dovrebbe essere quella di preservarli da quelle malattie genetiche che anche la diagnosi pre-impianto può evitare. In attesa di salvarli dal Pesce Pietra, le coppie infertili portatrici di alcune patologie geneticamente trasmissibili potrebbero ricorrere alla diagnosi pre-impianto se la legge 40/2004 non vietasse questa opportunità precludendo ai cittadini la possibilità di diagnosticare preventivamente e quindi di evitare serie patologie genetiche e ga­rantire ai figli quel minimo di salute che chiunque vorrebbe per condurre un'esistenza dignitosa.

Le leggi non dovrebbero essere intoccabili, tant’è che il ministro Livia Turco ha deciso di affidare a Maura Cossutta il compito di rivedere le linee guida della legge 40 sulla procreazione assistita, ma la 40/2004 per molti cattolici sembra essere un comandamento divino che sancisce l’intangibilità dell’embrione. Alfredo Mantovano ed altri 16 senatori della Cdl hanno presentato un'interpellanza al ministro sollevando critiche. I parlamentari intravedono nella decisione la volontà del governo non tanto di modificare la legge, quanto di "svuotare di contenuto, in modo surrettizio, una legge dello Stato" . Più realisti del re diffidano anche di Tertulliano che, pur facendo ricadere l'aborto sotto il di­vieto di omicidio, aveva distinto fra il seme e il frutto, fra l'em­brione appena concepito e l'individuo completo. Per una parte degli Italiani la 40/2004 è una legge crudele: pone ostacoli che creano sofferenze inutili e apparentemente al solo fine di mante­nere un'impostazione sacrale della riproduzione umana che non è condivisa da tutti. Chi è di questa opinione può informarsi su cosa fare visitando il sito lucacoscioni.it

men irhabi - who's the terrorist?

instead of xmas, this year consider something else. cos it's fake, just a crappy business event made by cruel and/or close-minded people. open your mind and happy new year!

13.12.06

petizione per abolire il lei: diamoci del tu!

liberiamo l italia dalle riverenzeSign the petition. Nel terzo millennio siamo ancora in una società fondata sulla riverenza e sulle gerarchie sociali la cui rappresentazione concreta è testimoniata dall’utilizzo della terza persona nelle comunicazioni formali e, molto spesso, anche informali. Questo fenomeno linguistico si verifica anche nei rapporti tra cittadini e loro rappresentanti e non facilita un avvicinamento tra queste due categorie, bensì svilisce il senso di partecipazione alla vita politica del paese. Altrettanto accade in altri luoghi di scambio culturale come l’aula di un’università, in cui spesso uno dei due soggetti coinvolti nel dialogo è posto in una situazione di inferiorità dialettica dovuta all’utilizzo del “lei”.

Con la presente petizione i sottoscritti cittadini chiedono al Presidente della Repubblica Italiana che inviti i cittadini italiani, come accade in altri paesi civili, ad abolire dal loro uso corrente l’utilizzo della terza persona nei dialoghi e nelle corrispondenze, cominciando ad utilizzare la seconda persona singolare, ossia a “darsi del tu”, pur mantenendo fermo il rispetto reciproco dei rispettivi ruoli e competenze.

Firma e fai firmare la Petizione online al Presidente della Repubblica Italiana.

Promuovi l'iniziativa inserendo uno di questi tools nel tuo blog:

Diamoci del TU diamoci del TU

diamoci del TU

an initiative by x-novo.

11.12.06

nip tuck and others ][ doppiaggi in dialetto salentino




true salentinu language, my mother tongue: congratulations!

10.12.06

taranto: bad planning in 'belpaese'

where's modernity? taranto [apulia/puglia] is a symbol of a persistent urban damage caused by wrong planning [and high speculation] in the post war era.
a urban/social/economic mess with no cure.

lager di permanenza temporanea


«Chiudo gli occhi a più riprese per la stanchezza, ma non ce la faccio a dormire, sono troppo 'abbuffato', per dirla alla napoletana. Ma qui non sono cibi e bevande che ti riempiono lo stomaco, ma un mare incontenibile di angoscia e disperazione umana che ti bombarda la coscienza. E ogni storia é un pugno nello stomaco. Dopo otto ore di racconti, vorresti gridargli di avere pietà del tuo senso di colpa, ma loro si aggrappano a te, a quel filo di speranza che lo sconosciuto, primo, unico visitatore possa capire e fare qualcosa per farli uscire dal cast di questo assurdo film dell'orrore in cui sono finiti, loro malgrado, nel ruolo di inconsapevoli protagonisti. La trama è quasi sempre la stessa: la casa e la famiglia distrutta e dilaniata dai nostrani bombardamenti umanitari o gli scontri etnici in terre ricchissime di oro e di petrolio di cui gli abitanti non hanno mai potuto beneficiare; la fame e la miseria che falcidiano i sopravvissuti e la lunga traversata a piedi nel deserto a 50 gradi che falcidia i sopravvissuti dei sopravvissuti, e poi ancora la drammatica traversata sulle carrette del mare che decimano i sopravvissuti dei sopravvissuti dei sopravissuti e lasciano in fondo al mare i corpi di donne, ragazzi e bambini, morti imbrigliati nel filo spinato di questo Mediterraneo diventato il nuovo muro di Berlino che divide il nord ricco da un sud lacerato, povero e abbandonato» Francesco Caruso, membro del parlamento eletto nelle liste del Partito della Rifondazione Comunista.
Nazioni e religioni sono un artificio costruito a difesa dello sfruttamento e del controllo sociale - non hanno altra ragione di esistere.
cpt

6.12.06

fiat 130 on qoob

fiat 130

it's a car but also a song.
fiat 130 [genre: electro - year: 2005 - free mp3 download on qoob.tv]

5.12.06

cimoli & cimeli

dal blog di Franca Rame (attrice e senatrice italiana):
«L’Alitalia - ha detto Prodi - forse fallirà. Perché? Perché è stata amministrata male. Male in che senso? Troppi sprechi. Chi è l’amministratore delegato dell’Alitalia? E’ un tipo in gamba? (...)
Noi abbiamo proposto - riprendendo una vecchia idea di Bertinotti - che si ponga un tetto agli stipendi pubblici e al di sopra di quel tetto si studi anche un sistema di tasse micidiali per i dipendenti privati (tetto fissato a 500.000 € dalla recente finanziaria, nda). Abbiamo proposto che il tetto fosse pari allo stipendio del più povero tra i dipendenti pubblici, moltiplicato per 10 o per 15. Il “Corriere della Sera” ieri ha ripreso la proposta ed è andato a chiedere il parere a vari personaggi politici. Qualcuno si è un po’ spaventato, qualcuno si è pronunciato contro (“contro l’appiattimento salariale”: ha detto così: appiattimento...), qualcuno, per fortuna, si è detto a favore. C’è chi ha fatto questa osservazione: attenzione, se li paghiamo poco i migliori scappano all’estero. Allora faccio questa domanda: perché un primario, un cardiochirurgo di fama internazionale, capace di salvare vite su vite con la sua sapienza e abilità, viene stipendiato dallo Stato circa 5 o 6000 euro al mese (mezza giornata di lavoro di Giancarlo Cimoli...) eppure non scappa all’estero? Perché alcuni nostri giovani geniali ricercatori - che gli svizzeri e gli americani ci invidiano - guadagnano nemmeno 1000 euro al mese pari a circa 20 minuti di lavoro del presidente di alitalia e nessuno se ne preoccupa?»
in proposito leggi anche "le ferrovie di pantalone" e "porci con le ali" di beppe grillo.

4.12.06

my début on qoob: check this sound!

paolo màrgari - ti cerco (italian synthpop, 2003)

paolo màrgari - world (acid house, 1998)


qoob.tv is a stunning project launched on 1st december 2006 by mtv italy
pure web 2.0

3.12.06

dis-ordini professionali

law

  • libero accesso alle professioni, senza vincoli di numero;
  • eliminazione dei vincoli territoriali nell’esercizio dell’attività;
  • libera concorrenza e possibilità di effettuare pubblicità dell’attività professionale quanto a costi, specializzazioni e servizi offerti, per consentire all'utente una scelta informata;
  • abolizione dell’obbligo di tariffe minime (al cui ammontare verrà comunque posto un limite massimo), con garanzia che il cliente ne debba essere preventivamente informato;
  • tendenziale riduzione del numero degli ordini, albi e collegi professionali con la significativa novità costituita dalla previsione che gli stessi possano trasformarsi in associazioni professionali riconosciute di natura privatistica ma assoggettate al controllo pubblico;
  • obbligo di sottoscrivere un’assicurazione per i danni che potrebbe causare all’utente;
  • il limite massimo di dodici mesi per i tirocini professionali;
  • la riforma dell’esame di Stato per l’accesso alle professioni regolamentate.

questi alcuni punti cardine della riforma degli ordini professionali promossa dal governo prodi. troppi professionisti in italia sono vecchi, brutti, grassi, presuntuosi, generalmente bestemmiati e odiati, avidi e avari. col lavoro che conducono saranno probabilmente impotenti e chissà, anche cornuti? il 30% dei parlamentari è iscritto ad un ordine professionale (molti di essi sono ...giornalisti). l'abilizione degli ordini sarebbe auspicabile. la riforma è quantomeno necessaria per modernizzare l'italia. il sig. berlusconi e gli alleati della coalizione clerico-populista-conservatrice-nazionalista-pseudoliberale, non solo hanno evitato il discorso, ma l'hanno addirittura osteggiata - e continuano ad osteggiarla, assecondando la volontà degli ordini/corporazioni/elettori, che minacciano scioperi. scioperino pure, presto moriranno anche loro.

1.12.06

temperature extremes

the earth is gonna freeze?

  • +20° - Greeks put on sweaters (if they can find them).
  • +15° - Hawaiians turn on the heaters (if they have them).
  • +10° - Americans shake, Russians are planting cucumbers .
  • +5° - You can see your own breathing. Italian cars don't start. Norwegians take a bath. Russians drive with lowered windows.
  • 0° - Water freezes in America, in Russia it thickens.
  • -5° - French cars don't start.
  • -10° - You're planning a vacation to Australia.
  • -15° - Your cat insists to sleep in your bed. Norwegians put on sweaters.
  • -18° - New York landlords turn on the heaters. Russians make their last seasonal picnic.
  • -20° - American cars don't start. People in Alaska start wearing long-sleeves.
  • -25° - German cars don't start. Hawaiians are dead.
  • -30° - Politicians start talking about homeless people. Your cat prefers to sleep in your pajamas.
  • -35° - Too cold to think. Japanese cars don't start.
  • -40° - You're planning a 2-week hot tub bath. Swedish cars don't start.
  • -42° - Transportation stops in Europe. Russians eat ice cream on the street.
  • -45° - All Greeks are dead. Politicians really start doing something for the homeless.
  • -50° - Your eyelids start sticking when you blink. In Alaska, people close the window in the bathroom.
  • -60° - White bears start moving south.
  • -70° - The hell froze.
  • -73° - Finnish special services evacuate Santa Claus from Lapland. Russians wear earmuff hats.
  • -80° - Lawyers put their hands in their own pockets.
  • -114° - Ethyl alcohol is freezing. Russians are unhappy.
  • -273° - Absolute zero, atomic movement stops. Russians wear boots.
  • -295° - 90% of the planet is dead. Russian soccer team becomes the world champion.

usa today

touching your life.



"work it out", a video about bush sporting life by jurassic 5 featuring the dave matthews band.

this year in italy the son of god will be ikea

two Italian conservative politicians, mantovano (AN) and quagliarello (FI) called for a christmas boycott of IKEA for not selling Nativity scenes. They seem very annoyed that the capital decide to be liberal and promote a strategy aimed at avoiding any religious discrimination. Their parties, actually, claims to be 'liberal' but are, in fact, close-minded and conservatives, since they strictly follow any directive coming out of the Vatican country. The fact that Ikea does not sell nativity scenes in Italy is good for the country, which, despite having a secular constitution and million of people agnostic or atheist - more milions of immigrants of religions other than catholics - still suffer a strong burden represented by the catholic establishment. IKEA said it had never sold Nativity scenes — featuring figures of the baby Jesus in a crib, Mary and Joseph, shepherds, animals and Three Kings bearing gifts — because it is "not part of the Scandinavian tradition" its shops promote (they still sell the xmas tree). So there is no 'anti-Catholic prejudice' at all. IKEA is a Swedish company, the largest furniture seller in the world - which has experienced the banning of many of its funny and famous tv commercials - and has got already 12 outlets in italy. again... god save ikea!


the first video shows a way to escape when politicians follow their own boss instead of their people: instead of changing head just change party! the second one is a famous commercial banned from tv...