articles on reset ][ photos ][ music ][ facebook
paolo's most interesting photos
www.paolomargari.it

27.12.07

la popolarità dei paoli secondo google.it

ho scoperto di essere 10° nella classifica dei paoli più famosi su google.it. dall'elenco sono state escluse le ripetizioni, nel qual caso è stato considerato il risultato più alto.


1. paolo valdemarin
2. paolo fox
3. paolo attivissimo
4. paolo borsellino
5. paolo di tarso
6. paolo gentiloni
7. paolo nutini
8. paolo meneguzzi
9. paolo pialorsi
10. paolo màrgari
11. paolo valenti
12. paolo fresu
13. paolo benvegnù
14. paolo bettini
15. paolo ciancarini
16. paolo crepet
17. paolo conte
18. paolo santambrogio
19. paolo cevoli
20. paolo costa

21. paolo agaraff
22. pier paolo pasolini
23. paolo angeli
24. paolo bouquet
25. paolo atzeni
26. paolo rossi
27. paolo campinoti
28. paolo villaggio
29. paolo vallesi
30. paolo guzzanti
31. paolo montevecchi
32. paolo migone
33. paolo ferliga
34. paolo gioli
35. paolo maldini
36. giovanni paolo ii
37. paolo vi
38. paolo gatti
39. paolo belli
40. paolo giordano

26.12.07

happy new year


and mind the butter

23.12.07

l'ultima trillata. hanno rapito msn messenger


emulo quanto di buono fatto da dodo qualche post fa. il film di natale.

20.12.07

anche lecce ha il suo cityblog, con web tv. 0832.tv

0832 lecce tv
0832.tv è un cityblog multiautore e multimediale dedicato alla città di Lecce, alla sua Provincia dai cento volti, e a quelli dei loro abitanti.
Nato da un’idea mia e di Giovanni, è animato da mane a sera dai loro collaboratori sparsi un po’ ovunque per il territorio salentino, alcuni armati di cellulare e connessione wireless, all’ultimo grido, altri di una vecchia macchina fotografica analogica e tanta passione.

15.12.07

don't try this at home. just try outside


parkour, france

13.12.07

canone rai per terrorizzare gli abbonati?


le buone notizie valgono come le cattive notizie, ma in tv passano solo quelle cattive e poi qualcuno si convince che queste siano le uniche notiziabili. grazie infinite ad andrej biondic che, nonostante innumerevoli tentativi di censura, ci presenta i suoi resoconti 'giornalistici' sul giornalismo italiano. da lui, molti dipendenti di note testate, avrebbero solo da imparare.

thanks victoria!


everything you always wanted to know about negotiation but were afraid to ask... settle it now!

12.12.07

il quasitg di rocco tanica ][ i corsi


nb: naturalmente per corsi sono intesi i residenti in corsica.

proporzionale con doppio sbarramento

era questa la novità? un vero maggioritario era stato mandato in pre-pensionamento anticipato già prima di cominciare il servizio, benché fosse stato invocato da oltre il 90% degli elettori nel referendum del 1993 [v. mattarellum]. oggi ancora, nonostante le tante promesse, a dilagare restano solo le premesse. difatti i parlamentari non saranno ridotti in numero anzi, buona parte dei futuri eletti, sfuggirebbe ancora alla preferenza diretta del popolo sovrano. la cartavelina partitica continuerà a fare il suo dovere antidemocratico. in questi giorni l'ingegneria elettoralistica lavora sodo un nuovo referendum e salvare quante più segreterie possibili. paese elettoralmente bigotto, il metodo bianco... va in bianco.

10.12.07

holy farts



a proposito, mercoledì 12 dicembre a partire dalle 20.45 primo facebook meeting al pub caledonia di lecce [via l. romano tra villa comunale e via trinchese].
è un esperimento di riunione di vari gruppi locali appartenenti a diversi social network. oltre a facebook infatti sono invitati gli iscritti di orkut, flickr, meetup, giovani, leccenight e vari bloggers.

Wikipedia, gli accademici la snobbano ma sono i primi a servirsene


Il mondo accademico è sempre stato scettico rispetto a wikipedia, sin dal suo lancio datato 2001. In particolare si teme il fatto che molti studenti facciano riferimento principalmente ad essa per le proprie ricerche, nonostante alla stessa non venga attribuito un rigore scientifico degno di altre pubblicazioni.
Oggi si scopre che un famoso docente di elettronica con esperienza quarantennale del MIT (Massachisetts Institute of Technology), il professor Carl Hewitt, ha ripetutamente alterato alcune voci della famosa enciclopedia collaborativa online, al fine di promuovere sè stesso e le sue ricerche. Una delle voci privilegiate, secondo quanto riportato dal quotidiano inglese 'The Guardian', era risultata la sua biografia, da lui arricchita con spunti non esenti da elogi e anticipazioni promozionali.
Difatti tale docente è stato 'bannato' dallo staff della wikimedia foundations su suggerimento dei tanti autori 'quotati' che curano le voci (in realtà chiunque vi può scrivere o modificare voci, ma esiste un sistema meritocratico che tende a garantire il predominio degli users più affidabili).
Nonostante
Già mesi fa era risultato noto che sia il Vaticano che la CIA avevano ripetutamente modificato a proprio vantaggio alcune voci ad essi poco gradite.

9.12.07

il dalai lama nella [seconda] repubblica delle banane

mentre beppe grillo ci ricorda quanto è meschina la casta politica e religiosa dell'italietta che si lascia sodomizzare dalla potenza politico-economica cinese anche in casa propria, io vi riporto i 18 principi del dalai lama per questo millennio. tra saggezza e buon senso non si legge alcunché di assolutista, metafisico o pretenzioso come le balle sparate dai pulpiti di fedi religiose che drogano le coscienze dei soggetti più deboli, impadronendosene del loro arbitrio.

1) Tieni sempre conto del fatto che un grande amore e dei grandi risultati comportano un grande rischio.

2) Quando perdi, non perdere la lezione.

3) Segui sempre le 3 "R": Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni.

4) Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.

5) Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato.

6) Non permettere che una piccola disputa danneggi una grande amicizia.

7) Quando ti accorgi di aver commesso un errore, fai immediatamente qualcosa per correggerlo.

8) Trascorri un po' di tempo da solo ogni giorno.

9) Apri le braccia al cambiamento, ma non lasciar andare i tuoi valori.

10) Ricorda che talvolta il silenzio è la migliore risposta.

11) Vivi una buona, onorevole vita, di modo che, quando ci ripenserai da vecchio, potrai godertela una seconda volta.

12) Un'atmosfera amorevole nella tua casa dev'essere il fondamento della tua vita.

13) Quando ti trovi in disaccordo con le persone a te care, affronta soltanto il problema attuale, senza tirare in ballo il passato.

14) Condividi la tua conoscenza. E' un modo di raggiungere l'immortalità.

15) Sii gentile con la Terra.

16) Almeno una volta l'anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima.

17) Ricorda che il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l'uno dell'altro.

18) Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui hai dovuto rinunciare per ottenerlo.



Make your voice heard by signing the petition urging China to improve its human rights practices and demanding integrity from the IOC and China - www.racefortibet.org

8.12.07

the c'mons doing a penis enlargement


just a red dirty secret, very popular in uk thanks to the new vauxhall corsa advert.

7.12.07

adieu Stockhausen


Excerpt from Karlheinz Stockausen's May 1972 lecture to the Oxford Union on 'Four Criteria of Electronic Music'. It proved to be astonshingly priescent.

6.12.07

self training


lavori precari.

1.12.07

pls ban backward memes


you believe or not, i don't care.

27.11.07

sciolto il pd, è nato il pdue, un partito a dimensione europea


La Politica di oggi, originally uploaded by Walter Moretti Fabro.

porco dio unione europea
partito democratico unione europea
prescritti dementi unione europea
paso doble unione europea
pippe dentali unione europea
...
suggerimenti?

antonio carolina interpreta 'ninella mia'



collezione autunno-inverno 2007 presentata in quel di monteroni di lecce.

---------



the whithest boy alive - burning
il brano più cool del mio novero di ascolti negli ultimi 12 mesi.

19.11.07

life


thanks to stefi!

17.11.07

qualche foto personale


so what? :)


visto che più persone mi hanno chiesto come mai pubblico centinaia di foto su flickr sui più svariati soggetti [soprattutto simmetrie urbane, panorami e gatti, nda], ma di me ve ne sono in numero esiguo, ho finalmente deciso di 'svelare' l'indirizzo dove è possibile vedere qualche foto in più del sottoscritto. dovrebbero essere all'incirca una cinquantina di immagini raccolte negli ultimi 10 anni.

le potete vedere qui su facebook anche se non avete un account. per vederne altre basta attivare un account su facebook e guadagnarsi l'add tra i my friends.

15.11.07

italia tra gli stati canaglia

a pochi giorni dal lancio di android, il sistema operativo mobile open source di google, l'azienda ha messo in rete il kit per gli sviluppatori all'indirizzo code.google.com/android. per incentivare la partecipazione alla piattaforma open source di Google, con la possibilità di creare applicazioni che vanno dal social networking alle funzioni di chi vuole avere l'ufficio in tasca, è previsto un premio di 10 milioni di dollari.
però sul regolamento si legge infatti che «il concorso è escluso ai residenti in italia e quebec (regione francofona a sud-est del canada) a causa di restizioni locali». oltre a italia e quebec sono escluse dittature e teocrazie come cuba, iran, syria, north korea, sudan, e myanmar (burma o birmania), per evidenti motivi legati alle leggi americane (adatt. dal sole 24 ore)
sarà che anche per google l'italia è una dittatura o una teocrazia? o addirittura un innovativo mix istituzionale.. non ci sarebbe da sorprendersi.

13.11.07

scuoiare chi acquista



chi acquista nuove pellicce meriterebbe la fine che è toccata ai furetti, ai visoni, alle volpi che si vedono nel video. sarebbe ora di mettere al bando un vile commercio che comporta lo scuoiamento degli animali da vivi per preservare la qualità del prodotto. si è voluto il bando delle sigarette dagli schermi [pubblicità compresa], ora tocca alle pellicce. chiunque acquisti pellicce va denunciato per causa di maltrattamento di animali [un po' come quando il capitale si difende punendo chiunque scarichi musica da internet, anche se musica di merda, anche se non a scopo di lucro nè di condivisione, come causa di mancato profitto].

11.11.07

l'agonia del telegramma

telegramma

tempi che cambiano. un telegramma spedito da lecce a milano di undici parole costa euro 4.39. poiché, ormai da tempo, i telegrammi non sono consegnati più con un'apposita corsa del postino al domicilio del destinatario, ma immessi nella cassetta delle lettere il giorno dopo, è da allocchi utilizzare tale servizio e non, ad esempio, la posta prioritaria ad euro 0,60.
il telegramma resterà solo uno strumento utilizzato in rare occasioni per mascherare la pochezza delle formalità in occasione di eventi familiari, tristi o lieti che siano? stop

6.11.07

università precarizzata e militarizzata, diritto di parola negato, intimidazioni, bugie sindacali e prove di fascismo made in usa. benvenuti a roma


Roma, 6 nov. (Adnkronos/Ign) - Oltre centocinquanta studenti dei collettivi dell'università 'La Sapienza' e 'Roma Tre' questa mattina hanno contestato il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, intervenuto a 'Roma Tre' a un convegno organizzato dalla Cgil, dal titolo 'Lavorare bene nell'Università pubblica di qualità', alla presenza del rettore Fabiani.

Tra uno strattone e uno slogan alla fine gli studenti sono stati fatti accomodare in sala e hanno potuto spiegare le ragioni della protesta rivolta alla Cgil in quanto "protagonista dell'accordo del 23 luglio con Confindustria e governo e che ha peggiorato le prospettive dei giovani e degli studenti".
"Riteniamo paradossale che Guglielmo Epifani intervenga a un convegno dal tema lavorare bene nell'Università pubblica. Ma quale buon lavoro viene a proporci? Forse - hanno detto gli studenti dei collettivi - quello dei contratti da ricercatore da rinnovare ogni anno a discrezione del barone di riferimento. Oppure quello delle prestazioni lavorative gratuite obbligatorie in molti corsi di laurea? O forse il lavoro precario che spesso accompagna gli studi e la gestione degli atenei".

''I relatori Epifani e Fabiani - dicono i collettivi - hanno assistito alla contestazione senza dare alcuna risposta, delegando la gestione della giornata alle forze dell'ordine presenti in gran numero. Denunciamo la crescente militarizzazione delle università e la violenza che oggi le forze dell'ordine hanno usato nel tentativo di impedire l'accesso al convegno: uno studente è stato ferito brutalmente al setto nasale da un agente. Questo atteggiamento risponde alla deriva securitaria del governo, sostenuta da tutto lo schieramento parlamentare, che colpisce i ceti più deboli e chiunque esprima dissenso. La contestazione di oggi è una delle tappe del percorso di costruzione dello sciopero generale e generalizzato del 9 novembre, in cui gli studenti esprimeranno un protagonismo attivo bloccando le università e la città''.

pedoclastia: i danni da ipereducazione cattolica sui minori


Interessante servizio di ArcoIris TV.
La pedoclastia è un "atteggiamento educativo prodotto sul bambino da genitori o da educatori improntato a criteri non compatibili con una affettività matura" (Wikizionario).
Si può uccidere un figlio per amore? L’amore ha bisogno di sacrifici umani? Davvero la salvezza dell’uomo deriva dal martirio di un incolpevole? I principi cardine dell’insegnamento cristiano, sottoposti alla critica dell’igiene affettiva e psicologica, rivelano un profondo e sconcertante significato di violenza. È colpevole non denunciare questa dannosa suggestione riversata sui bambini, che ha prodotto generazioni di persecutori e vittime (UAAR).

5.11.07

una nazione serva di stato

rom
la bandiera rom


Innanzitutto cominciamo col dire che i rom non sono rumeni. Essi costituiscono una nazione indipendente ma senza stato nè alcun riconoscimento giuridico internazionale.
Quello che mi sorprende è che ci si stupisca delle ronde (che dopotutto sono un esempio di 'socialità') ma non della politica che le causa.
Si stanno creando i presupposti di un regime sudamericano, c'è chi lo grida da anni ma non è ascoltato. Peggio, è preso per pazzo.
Mentre da merdaset spotteggiano felicità e false coscienze, le scadenze delle rate dei mutui cominciano a pesare sui fragili portafogli delle generazioni attuali che accolleranno meno sicurezze su quelle future.
Piuttosto che insegnare filosofia si finanziano corsi di formazione inutili e di basso livello per far sbarcare il lunario ai formatori e postergare i guai dei (ri)formati.
Tra ignoranza, false coscienze e scadenze (leggi pure fame), chiesa e partiti di destra ci sguazzano, con i loro discorsi fatti di emozioni prive di qualunque legame con la realtà (leggi populismo).
Mi spaventò la tattica berlusconiana al suo apparire nel 1996 (non nel 1994, allora era meno invasiva, meno d'urto, più onesta).
Nel 1996 comparirono per la prima volta parole e modi di fare inediti nella politica italiana. E poi ricordo quei font arial, cubitali, senza logo, senza storia nè identità, simboli privi di qualunque significato. Giusto un tricolore come segno di appartenenza. Populismo allo stato puro. Credevo fosse stato un flop e invece mi spaventai nel vedere milioni di persone, tra queste anche persone che conosco che stimavo, essere catturate da quegli specchietti per le allodole che a dire il vero non erano neppure così belli.
Se mi voglio far prendere per culo scelgo qualcosa di meglio. Da allora cominciai a cambiare la mia coscienza sulla società italiana, molte certezze maturate nell'adolescenza via via crollarono e parallelamente si rafforzò l'idea che chiunque governi in Italia, allo stato attuale, possa governare solo masse di inferiori. Poi si è visto come sono andate le cose, siamo giunti ai giorni nostri e si va di male in peggio.
Le ronde sono un sintomo, forse meglio che emergano perché qualcuno potrebbe accorgersi da lì del marcio che c'è sotto. Il peggio deve ancora venire e se non saranno i rom sarà il turno di qualche altra massa acritica costruita, individuata e valorizzata dalla stampa nostrana per coalizzare un'altra massa acritica che rappresenta una larga fetta del corpo elettorale italiano.

sogno

"A non aver un cazzo si rischia di sognare troppo,sognare troppo può ucciderti lentamente oppure può darti la forza di arrivarci….ma anche questo è un sogno!
Quando sai che potresti,ma comunque ancora almeno non puoi, aspetti…..cosa!?il tempo che passa e ti avvicini e allontani ma ancora non ci sei…non pensi e ti cade tra le mani,ci pensi e te lo strappano,ti fai in quattro,ma i posti erano tre e non si viaggia separati…..rimane solo il principio:un sogno".

questa l'avevo letta nella pagina profilo flickr di gfbpublez e mi è piaciuta.

4.11.07

ipermercato barese condannato a risarcire consumatore per volantini indesiderati

no allo spam da ipermercati
il giudice di pace di bari ha condannato due gruppi della grande distribuzione a risarcire un consumatore per il danno derivato dalla pubblicità indesiderata, inserita nella cassetta postale.

un individuo indispettito e un magistrato hanno decretano la vittoria dei Consumatori, o meglio di un Consumatore [brutta parola, io mi definisco piuttosto un decisore d'acquisto poiché prima di consumare, nel momento cruciale per l'intermediario, decido].

In virtù di questa sentenza, oggi non sarebbe più possibile ingolfare di soppiatto ed impunemente le cassette della posta con materiale pubblicitario se non preventivamente autorizzato.

Tonnellate di cellulosa informativa che insozzano l'androne di palazzi e stressano la nostra attenzione impegnando - spesso senza produrre alcun reale vantaggio - il nostro tempo: "a gratis" [Mauro Artibani su Reset propone che i Consumatori vengano retribuiti per ricevere tali offerte che rappresentano spam, oltre che un costo per la collettività in virtù del danno ambientale e del ricarico sui prezzi che producono].

La sentenza rappresenta anche un'interessante e inedita risposta ad una silente ma gravosa problematica ambientale. Il capitale avido di profitto è generalmente irrispettoso dell'ambiente, a meno che questi non rientri in una campagna di public relations finalizzata ad un presunto recupero indiretto di quote di profitto in virtù di una migliore immagine nei confronti di un target sensibile a certe tematiche. Se si sovrappongono tasse ad azioni ambientalmente dannose, il costo, con molta probabilità, sarebbe comunque spostato sui 'Consumatori' mediante la leva del prezzo in mano all'iper-intermediario.

C'è da augurarsi in una rapida approvazione della Class Action, nella nostra vituperata lingua nota anche Azione Collettiva che suona nel contempo di fascismo e comunismo. Sono 8 le proposte di legge giacenti in parlamento da mesi, alcune da anni, dove evidentemente il capitale riesce a far quadrato mediante i suoi segretari che alcuni chiamano erroneamente deputati. Vorrei vedere migliaia di cittadini muovere azione contro un ipermercato per aver ricevuto decine e decine di volantini che peraltro non legge nessuno.

Spostarsi in un ipermercato spesso si rivela controproducente in termini di tempo (quindi denaro per chi produce) e denaro (pensiamo ai costi di percorrimento del tragitto). Inoltre sono odiosi i 'percorsi obbligati' cui si è costretti pur di arrivare ad un prodotto 'modesto' che pur si deve acquistare ed ancora più odioso è il continuo rimescolamento della disposizione dei beni, affinché i consumatori non memorizzino percorsi che li conducano subito all'acquisto ma 'scoprano' prodotti ed offerte nuove.

Mi sono reso conto che in un ipermercato perda più tempo - e spenda di più - di quanto mi prefigga. Oggi a Lecce uno dei 3 ipermercati, Carrefour (che pure si sospetta pagò tangenti a politici locali indagati per ottenere una licenza altrimenti impossibile) sta per chiudere.

Un auspicio è che gli ipermercati siano di modesta dimensione e 'diffusi' in città piuttosto che dei freddi mega villaggi prefabbricati del profitto, lontani da tutto... i costi ambientali - quindi gravanti sulla collettività - dovuti agli spostamenti dei clienti dovrebbero essere sostenuti da chi causa tali spostamenti per interesse privato.

la sostenibilità semplificata

sostenibilità significa non compromettere la possibilità delle generazioni future di perdurare nello sviluppo almeno pari a quello attuale. sul concetto di sviluppo si potrebbe parlare ore, anni, senza mai giungere ad una definizione universalmente condivisa, ma questo grafico riesce per un attimo a far riflettere.
sostenibilità
grazie a ernesto di reset.

bruno vespa e gianfranco fini: ecco come si confeziona(va?) porta a porta


RadioRadicale ha realizzato e proposto un video scoop in cui si riprende la conversazione telefonica intercettata che vede da un lato del cavo Bruno Vespa intento a 'confezionare' una puntata di Porta a Porta con, dall'altro lato, il leader di AN Gianfranco Fini.
Il video è in realtà uno spot realizzato da Radicali Italiani per promuovere il congresso di Padova in corso di svolgimento dal 1 al 4 novembre 2007 e nel contempo denunciare gli attriti del partito con Vespa, recentemente smentiti da questi in Commissione di Vigilanza RAI. Lo riproponiamo qui su Reset per mettere in luce un modo di fare che, se corrisponde a verità, non rende onore alla deontologia del giornalista professionista autore del noto programma televisivo di RaiUno, peraltro prima rete pubblica [reset]

3.11.07

suonerie blasfeme, la moda del momento. anche tra i politici

2007-11-02 16:43
Assessore allontanato per cellulare blasfemo, una goliardata
Una serie di bestemmie come suoneria durante la Giunta
(ANSA) - DESIO (MILANO), 2 NOV -Una suoneria troppo originale costituita da una serie di bestemmie. Per questo un assessore di Desio e' stato espulso dalla Giunta. Emanuele Gaiani, assessore ai Servizi demografici del comune, ha detto di non sapere della nuova suoneria e di essere rimasto a sua volta sorpreso quando il cellulare e' squillato. Gaiani ha detto di andare "a messa tutte le domeniche" e che la "suoneria e' stato un gesto goliardico, un gioco".
si sarà ispirato al cazzafittaro, alla rosina o allu meccanicu? ...o corrado??
--------------
da alezio e dintorni: nazareth 90210

30.10.07

usa. libertà di fascismo democraticamente imposto ed esportato



Mentre il dollaro crolla, la sanità pubblica d'oltreoceano è una chimera più che una farsa come al policlinico Umberto I° di Roma, a New Orleans sono ancora migliaia i neri e gli ispanici senza tetto dopo l'uragano Kathrina di due anni fa, in Iraq in un mese muoiono più innocenti che colpevoli durante il regime di Saddam Hussein, in Italia purtroppo c'è chi ancora guarda alla Federazione di Stati Uniti del Nord America come al caposaldo della libertà, con ciò dimostrando un atteggiamento falso o ignorante che di certo non rende onore ad alcun politico, sebbene in Italia - e solo qui - questi si possa fregiare del titolo di 'onorevole'.
Un chiarimento: basta con la semplice dicitura America perché è errata sotto ogni profilo. America è la denominazione di un continente che include realtà ben differenti da quella cui in genere si afferisce. Il video che segue ha fatto il giro del mondo. Possibilmente diffondetelo. Non è il primo caso di uso del TASER da parte dei servi-tori del sanguinario regime capitalista nei confronti di 'contestatori' disarmati e pacifici che hanno la sola colpa di avanzare domande scomode. Presto toccherà questa fine anche al nostro Piero Ricca?
In proposito non si accettano eccezioni dovute al fatto che YouTube sia un sito made in USA, perché nella loro crudeltà individualista sanno lucrare alle spese del fratello, finché non giunge la mannaia pubblica nota particolarmente per l'abilità di imbavagliare le schegge impazzite del quarto potere (un po' come si prova a fare in Italia col ddl Levi-Prodi). Il grido di allarme a tutela della net-neutrality, sapientemente censurato dai media che contano, non è certo una leggenda metropolitana. Nè alleane nè tolleranze verso i cani bastardi di oltreoceano, assetati di sangue e profitto.

28.10.07

il sentimento è un vizio della ragione.

il sentimento è un vizio della ragione [lo cantavo 4 anni fa].
ma oggi mi chiedo: questo vizio è biologico o culturale?

a bangkok a quanto pare se ne fottono, finché non saranno travolti da un tgv.

27.10.07

chuck norris facts made in italy


divagano anche in italia i memi noti come chuck norris facts.

- Chuck Norris ha concesso tre desideri al genio della lampada. Il genio chiese pietà per la sua vita. Tre volte.

- Chuck Norris riesce a sbucciare un chicco di sesamo. Dicendogli "apriti sesamo".

- Negli anni '70, Chuck Norris era un grande appassionato di musica anni '80.

- Quando una persona rimane colpita dalle prodezze di Chuck Norris, muore sul colpo.

- Chuck Norris può leccarsi la punta del gomito. Indossando una camicia di forza.

- Il corpo umano è composto all'80% da acqua. Ed è scomposto al 100% da Chuck Norris.

- Facendo una fumata bianca con il suo pick up, Chuck Norris ha inavvertitamente eletto il nuovo Papa.

- Se Chuck Norris spara alla rinfusa, può ucciderla.

- Chuck Norris è così veloce che può fotografare la macchina fotografica con cui scatta la foto.

- Chuck Norris può far passare un cammello per la cruna di un ago. In un pagliaio. In fiamme.

licenza poetica

Quando commandava il re si mangiava un pollo in tre

Quando si salutava alla romana si mangiava un pollo alla settimana

Quando si è cominciato con il 'Sia lodato Gesù Cristo' il pollo non si è più visto

Poi sono arrivati i garofani rossi e son spariti pure gli ossi

Ora che comanda Prodi e i seguaci di Togliatti sono spariti pure i piatti!

Nonostante il digiuno forzato ora c'è Mastella, che solo a vederlo fa venir la cacarella!


[marco presti dal blog di beppe grillo]

25.10.07

sweden or england?


...e non parliamo degli esemplari di femmina di essere umano che si presentano in giro dimenticando il culo a casa. vogliamo parlare di carenti dotazioni mammarie? talune risultanze di accoppiamenti post-bellici confondono il serio col frigido, negano ogni forma di masturbazione anche quando il medio oltre all'usura presenta forme di anatocismo, si stupiscono di chiunque conosca più di loro e si tengono a debita distanza da questi, denigrandolo, inoltre dimostrano difficoltà nel coniugare soggetto e predicato, disprezzano pubblicamente il dialetto ma parlano con un marcato accento locale, sono tirchie perché abituate a frequentare chauffeurs privati dei loro testicoli da una società il cui anacronistico e indecente patriarcalismo, paradossalmente ha dato potere alle prede che vivono in casa sino a tardissima età con genitori gelosi [e pelosi], non di rado retrogradi, nell'attesa di maritarsi con qualche stipendiato, meglio se militare. infine, dal punto di vista delle futili esteriorità, che per esse divengono elemento centrale dell'esistenza, replicano, male ed in ritardo, quanto vedono sulla tv generalista dalle cui stronzate sono assuefatte. e a qualcuna puzza anche l'alito. per fortuna, allontanandosi un po' dal sultanato cattoislamico del suditalia vi sono lodevoli eccezioni [in svezia].

22.10.07

della serie "l'ave fare sculare e altre castime" trasmettiamo "non toccate quella cinghia"


dopo la rosa di nardò e lu meccanicu con 'e nun ci vaie', un altro video salentino spopola su youtube. questa volta si tratta di 'anzianotti incazzato nero' che riprende un simpatico cazzafittaro del salento nel momento in cui scopre di essere stato derubato della preziosa cinghia che consente il compimento del noto movimento rotatorio alla sua impastatrice... con la partecipazione straodrinaria di santommasi daquinu e diu innipotente.

21.10.07

la juventus è una merda anche per google

mi chiedo che senso abbia 'tifare' per una società per azioni che schiera in campo 11 miliardari [del vecchio conio, un giorno anche del nuovo...] quando non si è neppure azionisti.
peraltro in molti casi queste società non hanno alcun legame territoriale, nè con il luogo di residenza del 'tifoso' nè con quello dove ha sede la stessa società. un tempo quantomeno si andava allo stadio ed i calciatori erano sportivi che, come in ogni sport, innanzitutto giocavano per divertirsi e poi anche per vincere. oggi giocano per lo più per vendersi, consapevolmente. non solo la loro prestazione ma anche la loro immagine viene mercificata e di loro non resta nulla altro da vendere - tranne rari casi in cui anche le stronzate che dicono vengono pubblicate e, solo in italia, divengono best sellers. oggi il calcio si osserva in poltrona, durante le pause ingrassanti che concede il padrone. presto ci sarà una superlega di 6-8 spa che giocheranno in campi blindatissimi circondati solo di occhi elettronici. gli stadi italiani sono una vergogna. oltre che carenti, sono dei centri di accoglienza temporanea per poveri cristi che tra scommesse e pay-tv di tanto in tanto decidono di farsi numerare e mettere in gabbia, sotto gli occhi di tanti cani da guardia. oggi non possono neppure dire la loro con uno striscione, devono guardare ma non toccare, nè parlare o pensare. il loro weekend è volto all'annullamento temporaneo [dacché le droghe sono vietate solo perché l'assuefazione da esse decrementa la produttività]. il lunedì, come cantava un motivetto di tifosi di qualche tempo fa, si tornerà in fabbrica a servire il proprio padrone.

google non ha la risposta ai miei annosi quesiti calcistici, ma offre preziosi suggerimenti, validi anche per milanisti, interisti e così via...

juvemerda

per me il tifo resta biologicamente una malattia infettiva di natura batterica, mentre culturalmente una malattia infettiva di natura virale che trasforma gli sportivi in coglioni, un po' come gli elettori del centrosinistra [e del centrodestra, non pensavate mica di averla fatta franca, la franca morse come il linguaggio]. let's troll! :P

16.10.07

radiofeccia 1



remake in dialetto salentino [manduria edition] di radiofreccia, il proto/scroto/cult prodotto da luciano ligabue.
la sigla iniziale ricorda la mia infanzia radiofonica fatta di techno hard core.

13.10.07

stati-nazione a tempo determinato. il belgio prossimo alla scomparsa?



Lo Stato è una entità politica e geopolitica; la nazione invece è una entità culturale e/o etnica. Il termine Stato-nazione o Stato nazionale implica, quindi, la loro coincidenza geografica, rendendola distinta da altri tipi di Stati che storicamente l'hanno preceduta. Quando si realizza, allora i cittadini di uno stato condividono linguaggio, cultura e valori diversamente da quanto può avvenire in altri stati storici (wikipedia). Questo, evidentemente, non accade in Belgio dove a quanto pare i cittadini dovranno cavarsela da soli ed è tempo di staccare.
A volte è giusto che uno stato riconosca di aver finito il proprio lavoro... Queste sono frasi che circolano nei Paesi Bassi. Circolano talmente in sordina, che con il lavorio subliminale dei media, potrebbero diventare realtà.
A quattro mesi dalle elezioni politiche, il Belgio è ancora senza un governo (per la prima volta il parlamento si è insediato senza un esecutivo). Ed anche se fosse, qualcuno se ne accorgerebbe?
La popolazione belga sembra indifferente e quello che pensa del governo potrebbe benissimo pensarlo del paese.
Se il Belgio non esistesse già, ci sarebbe qualcuno, al giorno d’oggi, disposto ad inventarlo?
Simili domande valgono anche per altri paesi. Queste domande sono poste dai suoi stessi abitanti. Nei sondaggi la maggior parte dei belgi dice di voler rimanere sotto la stessa bandiera, ma quando votano, come hanno fatto lo scorso 10 giugno, lo fanno in base all’orientamento linguistico.
I valloni di lingua francese votano nel sud per i partiti di lingua francese.
I fiamminghi di lingua olandese votano nel nord per i partiti di lingua olandese. Ed esiste anche una piccola comunità tedesca ad est (circa 73.000 abitanti). I gruppi non si intendono e da qui proviene la difficoltà di formare un governo. Conducono vite parallele, in gran parte ignorandosi l’uno con l’altro.
Lo scorso dicembre, un programma televisivo in lingua francese venne interrotto da una notizia-bufala in cui si annunciava l'avvenuta dichiarazione di indipendenza del parlamento fiammingo, la fuga del re e la scomparsa del Belgio. Tale notizia fu ampiamente creduta!
Niente di cui sorprendersi. Il primo ministro pensa che i belgi non abbiano nulla in comune a parte “il re, la nazionale di calcio e qualche birra”, e definisce la loro nazione come un “incidente della storia”. Inoltre, quando una giornalista gli ha chiesto di cantare l'inno nazionale, dopo qualche titubanza si è lasciato andare sulle note della... Marsigliese!
Il Paese venne creato nel 1831 per liberare la popolazione insediata su quel territorio da svariate pratiche discriminatorie all’epoca esercitate dai vicini dominatori olandesi. Questo artifizio convenne tanto alla Francia quanto alla Gran Bretagna: uno stato nuovo e neutrale avrebbe prevenuto possibili instabilità nella regione e più in generale nel continente, subito dopo le guerre napoleoniche.
Il risultato non fu un eclatante successo, ma nemmeno un clamoroso fallimento. Il Belgio si è industrializzato velocemente, ha colonizzato una buona fetta dell’Africa e l’ha amministrata in maniera particolarmente avida e crudele.
Con il Terzo Reich è stato invaso ed occupato dalla Germania, non una ma due volte, ed infine, ha saputo intelligentemente mantenere presso di sè il quartier generale di quella che ora è l’Unione Europea. Già prima di essa un tentativo di governance sovranazionale, sebbene limitata a poche materie, fu la creazione del Benelux coi benestanti vicini Olanda e Lussemburgo.
Nel mentre ha sfornato Magritte, Simenon, Tintin, Eddie Merckx, il sassofono, molta cioccolata, qualche calciatore-ciofeka e vari pedofili. Inoltre i belgi sono diventati gli zimbelli delle barzellette francesi (sarà anche per via del loro modo di parlare la lingua francese, riconoscibile già dall'huitante o octante rispetto al più tradizionale quatre-vingt).
Nonostante ciò, i belgi non hanno bisogno del Belgio. Possono tranquillamente continuare a fare tutto ciò in due o tre mini-stati, o forse anche in una Francia o in una Olanda allargate.
Bruxelles potrebbe così impegnare le proprie forze nel diventare la capitale burocratica dell’Europa.
Non le piace più l’eccitante afmosfera di libertà che si propagò dal teatro dell’opera nel 1830, inebriando i dimostranti le cui proteste hanno fatto sì che il Belgio intraprendesse la strada dell’indipendenza. L’aria, oggi, dicono che è "inquinata".
La libertà è data per scontata, e le vecchie ostilità sono state messe a tacere malamente.
C’è ancora astio, ed il paese è diventato uno scherzo della natura, uno stato in cui il potere è delegato ad un punto tale che il governo è visto come un qualcosa che non ha importanza. Questo potrebbe far riflettere sulle reali ragioni, spesso sottese, di chi preme per un più accentuato federalismo, anche in Italia. Schiacciato tra i poteri politici dei governi di scala supranazionale e subnazionale, oltre che da pressanti influenze esercitate da realtà private multinazionali, che sorpassano regolamenti ed usi interni, talvolta alterandoli a proprio vantaggio, lo stato-nazione appare un concetto meramente formale, svuotato delle sue ragioni di esistere che potevano essere valide in un precedente periodo storico.
Così il Belgio, in passato meta di molti emigranti dal sud Italia, soprattutto impiegati in lavori usuranti come l'estrazione mineraria, pare abbia svolto il suo compito e sia giunta ora di congedarlo, diversamente diverrebbe solo un baraccone burocratico svuotato di molti dei poteri che furono, utile solo come variabile statistica nelle indagini economiche a scala nazionale e negli annali sportivi.
L'Europa vive, come il Belgio, simili conflitti, tra desideri di aggregazioni che incontrano sempre barriere nazionali (e locali), e desideri di disgregazioni, basate su identità etniche, linguistiche, religiose reali, riscoperte o costruite ad hoc con la complicità di sapienti manipolatori delle informazioni storiche e delle menti.
Roberto Aldo Mangiaterra, il cui contributo è fondamentale per questo interessante articolo, si chiede se “nuovamente si aggiri lo zoccoluto peloso, con debita coda incorporata a seminar le sue demoniache idee”. Se anche il Belgio dovesse restare come unità geografico-politica, quanto sarà reale stato e quanto invece un mero blasone monarchico a fini turistici?

7.10.07

lecce radioattiva. bossoli di uranio nel salento, altri casi di tumore



(06/10/2007 IMGPress) - Un giovane carrista L.G.C. di Lecce che nel 1999 raccoglieva bossoli senza alcuna protezione presso il poligono di Torre Veneri a Frigole (in provincia di Lecce) si è ammalato di un tumore alla bocca. Il caso è stato reso noto solo oggi dai familiari. Purtroppo molti sono i casi di tumori sviluppatisi tra chi raccoglieva residuati bellici nei poligoni.

Secondo il Ministero della Difesa nell’aprile 2006 (ved. articolo su Il Corriere della Sera del 5 aprile 2006) i casi sospetti sarebbero stati 158 e questo sarebbe il caso 159. A un anno di distanza i casi si sarebbero decuplicati o ventuplicati.
Il dossier pubblicato dall’associazione Ana-Vafaf parla di 50 casi di morte, escludendo i tantissmi casi di malattie e decessi in seguito all'uranio impoverito utilizzato in Kosovo.

alla centrale termoelettrica di cerano, alle proposte di inceneritori, all'elettrodotto italia-grecia da 400MW, ai vari opifici che non rispettano le norme ambientali e disperdono le loro polveri sottili nei polmoni dei cittadini, si sommano anche queste pratiche belliche ufficialmente negate ma di fatto esistenti da anni, a detta di molti. non è affatto un mito che lecce presenti un tasso di tumori superiore a quello di brindisi e taranto.

5.10.07

Le inchieste calde di De Magistris, il PM odiato dalla casta

Luigi De Magistris svolge la sua professione in Calabria con molta applicazione e passione e dichiara "I soldi pubblici diventano tangente attraverso un sistema pilotato di erogazioni pubbliche, che non coinvolge soltanto i cosiddetti 'mariuoli', ma e' il latrocinio che si fa sistema e alligna trasversalmente nella politica, nell'economia, nelle istituzioni, nella magistratura". E' troppo!
Il Ministro della giustizia chiede il trasferimento di ufficio del De Magistris in modo spettacolare come ormai è solito fare e in linea con la politica da avanspettacolo, che in ogni caso è disposta solo a ridere ma certo non a digrignare i denti.
In una regione dove il voto di scambio è l'unico esistente e l'illegalità è pane quotidiano, la notizia di questo trasferimento richiesto è diventata invece riflessione, lotta sociale, iniziative civili della collettività, partecipazione intensa e diffusa negli ambienti giovanili.

Di seguito gli indagati dal magistrato Luigi De Magistris

Romano Prodi: indagato per abuso di ufficio. Secondo l'accusa, Prodi e i suoi collaboratori avrebbero avuto un ruolo nel "pilotaggio" dei fondi pubblici europei destinati all'Italia nel periodo 2004-2007.
Clemente Mastella (Udeur)
Lorenza Cesa (Udc): indagato per truffa e associazione per delinquere nell'inchiesta denominata "Poseidone".
Pino Galati (Udc)
Giancarlo Pittelli (FI)
Elisabetta Spitz: la moglie di Follini
Clemente Mastella (che strano...): intercettato mentre parla con una delle persone successivamente indagate dalla procura di Catanzaro, tale Antonio Saladino: imprenditore accusato di associazione per delinquere, truffa aggravata e violazione della legge Anselmi sulle associazioni segrete.
Giovambattista Papello: personaggio molto vicino all' ex ministro Gasparri (AN). Sarebbe implicato in un traffico di tangenti destinate alle segreterie nazionali dei partiti.
Fabio Schettini: ritenuto vicino all'ex ministro Frattini (FI). Anche lui indagato per tangenti.
Giuseppe Chiaravalloti: ex presidente della Regione Calabria.
Nicola Adamo: esponente di punta dei Ds calabresi. Si ipotizzano a suo carico i reati di truffa, abuso d'ufficio e associazione a delinquere.
Agazio Loiero: presidente della Regione Calabria, indagato in relazione a reati connessi al settore della sanità.
Giovanni Dima (An)
Paolo Poletti: capo di Stato maggiore della Guardia di Finanza.


Appello per la Giustizia - Per De Magistris

matrix abbasciu allu salentu

2.10.07

quanto costa agli italiani l'azienda privata "chiesa cattolica apostolica romana"

papa paperone
"A metà anni Ottanta le finanze vaticane sono una scatola vuota e nera. Un anno dopo l'arrivo di Ruini alla Cei, soltanto il passaporto vaticano salva il presidente dello Ior, monsignor Paul Marcinkus, dall'arresto per il crack del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi. La crisi economica è la ragione per cui Giovanni Paolo II chiama a Roma il giovane vescovo di Reggio Emilia, allora noto alle cronache solo per aver celebrato il matrimonio di Flavia Franzoni e Romano Prodi, ma dotato di talento manageriale. Poche scelte si riveleranno più azzeccate. Nel "ventennio Ruini", segretario dall'86 e presidente dal '91, la Cei si è trasformata in una potenza economica, quindi mediatica e politica. In parallelo, il presidente dei vescovi ha assunto un ruolo centrale nel dibattito pubblico italiano e all'interno del Vaticano, come mai era avvenuto con i predecessori, fino a diventare il grande elettore di Benedetto XVI (...)"

segue l'indagine di curzio maltese pubblicata su repubblica: i conti della chiesa cattolica

chiediamo l'abolizione dell'otto per mille, firma la petizione

-----------------

quella vecchia e manipolata fiaba chiamata vangelo dice: "fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te". oggi mi sento altruisticamente suicida.

20.9.07

forza italia!

Forza Italia! è un film documentario sulla situazione politica dell'Italia nel dopoguerra e negli anni del miracolo economico. Il film è stato montato nel 1977, con la regia di Roberto Faenza, utilizzando spezzoni di documentari girati nei trent'anni precedenti.
Il film esce nelle sale nell'inverno 1977-1978, poco tempo prima del sequestro dell'onorevole Aldo Moro, allora presidente della Democrazia Cristiana. In seguito a questo evento, in base ad una richiesta del Ministero dell'Interno, il film venne ritirato dalle sale, fu praticamente ostracizzato da successive proiezioni sul grande schermo, ed è molto raro che appaia in qualche palinsesto televisivo.
A quindici anni di distanza dalla «scomparsa» dagli schermi, il film venne trasmesso su Raitre domenica 7 novembre 1993, nell'ambito del programma Italiani brava gente di Giancarlo Santalmassi; il giorno dopo un ufficiale dei carabinieri, su ordine della procura di Palermo, si recò nella sede RAI di Saxa Rubra per sequestrare una copia del film; pare che in alcuni fotogrammi comparisse a fianco di persone sospette per mafia, Giulio Andreotti...

19.9.07

fotografia hdr: qualche consiglio utile e link alle guide


i canali di bologna, originally uploaded by paolo margari.

molti mi chiedono come faccio a fare certe foto. con la fotocamera naturalmente! ;)
il riferimento nello specifico è ad alcune immagini che recentemente pubblico su flickr. ebbene si tratta di immagini con un high dynamic range [hdr], una tecnica che mediante un software 'sovrappone' più immagini prese con un diverso tempo di esposizione e le elabora col fine di bilanciare la luce presente su tutta l'immagine. generalmente si prendono tre: una sottoesposta quindi più scura, una con un'esposizione bilanciata (0 nell'esposimetro) ed una sovraesposta. l'importante è che gli stop siamo uguali (ad esempio -1, 0, +2). fatto questo le immagini (jpg, meglio se in formato raw) passano nel software che le sovrappone e quindi ne bilancia la dose di luce a seconda delle impostazioni desiderate. attenzione: un uso eccessivo di hdr rende le foto irrealistiche e inguardabili, mentre un buon dosaggio aggiunge a queste un elemento di maggiore vitalità rendendole uniche. è bene sempre confrontare la foto di partenza col risultato perché, dopo aver testato diverse impostazioni nel software, si rischia di convincersi che si è di fronte ad un buon risultato perdendo completamente il senso della realtà.
come software ne esistono diversi. uno tra i più diffusi è photomatix (shareware ma poi di solito ci pensa il mulo). un open source è invece picturenaut, più complesso del precedente.
realizzata l'immagine, si possono esaltare - sempre con moderazione - ulteriori caratteristiche della foto utilizzando degli script molto interessanti, come lucis art (che gira su photoshop) col quale, lavorando sui livelli, si possono evidenziare determinati punti dell'immagine con un effetto scultura o la simulazione di una più accentuata esposizione.
non mi dilungo in tutorial tecnici in questa sede perché esistono vari scritti egregiamente da veri e propri maestri della tecnica hdr.

- tutorial hdr in italiano
- il tutorial di trey radcliffe, un grande artista [stuck in customs] che comprende sia una guida a photomatix che a lucisart

16.9.07

ecco perché non credo nelle 'classifiche ufficiali'

classifiche

[sunto da un'email ad un amico] di solito non ascolto, non vedo, non leggo nè voto quanto è in classifica. sono strano io? forse. ecco perché non credo nelle classifiche ufficiali, spesso prodotte dagli stessi protagonisti:

audiradio - un editore mi spiegava che occorre pagare per essere rilevati, ma che cazzo di classifica è?

auditel - il campione è rappresentativo? chi gestisce la raccolta dati? se ne parla tanto quotidianamente, poveri i coglioni che abboccano... perché i tg non vengono mai rilevati?

classifiche di vendita dischi - ma se tutti scaricano o duplicano ormai, chi cazzo compra più un cd a 50 euro?

contatori di accessi autoreferenziati - un avvertimento a coloro che credono nella 'forza di internet' per veicolare la propria pubblicità: no. affidatevi solo ai siti che hanno statistiche di accesso esterne e visibili.

sondaggi politici - la barzelletta più triste della nostra quotidianità: chissà perché berlusconi vince sempre nei suoi e prodi vince sempre nei suoi, ma siamo seri!

e la lista potrebbe continuare... coglione ci ci crede.

a proposito, a lecce ci si organizza per costituire una lista civica del meetup di beppe grillo.

15.9.07

hugo chavez vrs bush

un grande!

14.9.07

democrazia + libertà = razzismo


i popoli indigeni da oggi hanno più diritti, ma restano stranieri in casa propria se questa casa per accidente è la stessa di chi ha l'hobby di esportare democrazia in giro per il mondo.

jacopo fo sul v-day



...ho goduto in modo sadico (ed eticamente riprovevole) leggendo i giornali e guardando i telegiornali.
Ho goduto perche' ho letto tra le righe il terrore di un mondo vecchio, di una corporazione di giornalisti che sentono la poltrona traballare sotto le loro natiche, minacciati dalla comunicazione in rete che li rende antiquati come piccioni viaggiatori.
I servizi sul V-Day di Grillo sono stati infarciti di deliziose leccornie di imprecisione, gocce di falsita' pralinata, giuggiole di falsi farciti del miele della pavidita': estasi per il mio palato di vecchio ribelle fazioso e vendicativo.
Il mio cuore si apre a un orgiastico nirvana di fronte al nulla pressofuso al limone che ci propongono gli esperti intervistati dalle larve della disinformazione.
E la sensazione e' che abbiano sofferto e che per un attimo si siano chiesti, sgomenti: "Ma cosa sta succedendo?"...

jacopo fo ha scritto quello che ritengo il commento più bello al v-day. è qui.

13.9.07

posie a parite by corriere della servola

ge tem, lecce, italy
francesismi nel cuore del salento.
questa e altre nella rubrica 'poesie a parite', inserto letterario del corriere della servola.

optical illusions

stunnin'n'foolin!

12.9.07

umanoidi del capitale [ma come cazzo si fa?]







un fan di britney spears, tanto fan da assomigliare a lei ed essere convinto che i guai della sua eroina [non quella di cui è evidentemente a rota] siano da attribuire ai media malvagi. l'hanno creata ed ora la distruggono e con lei anche chi ha devoluto una vita ed una persona all'idea. mi ricorda il film simone, datato stando ai tempi attuali, ma attuale come un orwelliana fattoria. con l'occasione mi associo al suo grido disperato al mondo: LEAVE BRITNEY ALONE [i mean, with me...] vi posterei anche il filmato porno di britney ma visto l'elevato numero di bigotti in giro [mi spaventa] evito, non vorrei che mi chiudessero questa fonte quotidiana di spiccioli. già che ci siete fatevi assistere dal pensiero nelle vostre quotidiane attività amanuensi, o se proprio volete osare britney la trovate nel sito più adatto a lei, peraltro la più grande invenzione del mondo dopo il cunnilingus, ovviamente parlo di youporn. i bambini tutti a letto [con michael jackson!] :)

11.9.07

più bombe per tutti!

frattini propone di censurare parole potenzialmente pericolose per la società, lui che appartiene a forze politiche che danno davvero poco peso alla società (era la thatcher che negava addirittura l'esistenza).
frattini propone di censurare dal web qualsiasi inneggiamento alla resistenza sociale contro i soprusi del sistema capitalista. oggi sono particolarmente ribelle e onesto.
chi non ha mai prodotto una bomba? chi non ha mai organizzato un attentato? chi non ha mai spedito lettere di minacce? chi non ha mai registrato un video mentre scopa il partner - a sua insaputa - o anche solo una telefonata porca? e chi non ha mai fatto minacce telefoniche? chi non ha mai avvelenato un nemico, rigato un'auto, chi non si è mai fatto una sega in bagno distribuendo lo sperma sui rubinetti e dove la gente poi va a bere? chi non ha mai gioito all'arresto di un politico? e chi non ha mai pensato che se certi rappresentanti politici volessero fare qualcosa di buono per 'la società' farebbero meglio a censurare loro stessi?
così mi sento di proporre a tutti di diffondere qualche utile istruzione per costruire una bomba, a partire da una semplice bottiglia di coca cola, come suggeriscono i nostri astuti amici da oltre oceano. buone esplosioni a tutti, anche alle forze dell'ordine che, guidate dai loro motori di ricerca tematici, leggeranno questo post-burla.

10.9.07

rudy marra - trompe l'oeil [l'inganno] * e' finita! [?]


rudy marra e' un galatinese esportato in emilia. un grande, basta ascoltare trompe l'oeil tratta dal suo ultimo album, 'sono un genio ma non lo dimostro', un ritorno dopo anni di silenzio. il silenzio continua perche' i media ufficiali censurano chi come lui fa finta di dire quello che vuole [e fa bene] e fa finta di suonare la sopa come crede [e fa anche meglio]. grande band e lyrics.

questa e' x il v-day, una giornata memorabile alla faccia di farabutti. io includo anche i dirigenti pubblici che sono peggio dei rappresenanti [ultimamente molti di quest'ultima castegoria hanno raggiunto la garanzia occupazionale con le liste bloccate].

cazzo x loro e' cominciata, x me e' finita! incredibile, sono troppo un coglione, ma se va stavolta l'ho messa in culo alla grande a tutti, anche a te che leggi!
il miglior modo per descrivere la mia vita degli ultimi anni e' 'esperienze dal limite', titolo di un album di pura electro firmato dagli rsu [rifiuti solidi urbani] nel 1994. lo conservo gelosamente perche' ha una copertina da sballo! :D

9.9.07

rivedi la diretta del v-day con beppe grillo da bologna


se nn ci fossero i radicali... :)

7.9.07

8 settembre, v-day in molte piazze d'italia

il v-day in diretta da bologna su telezero.

mappa delle basi militari usa in italia

basi  militari usa in territorio italiano
per i militari americani non è forse giunto il tempo di fare le valigie e liberare il territorio italiano da ingombranti e sgradite presenze?
oltretutto nonostante l'italia abbia scelto una via alternativa al nucleare, e nonostante la dotazione bellica delle forze armate italiane non comprenda armi nucleari, nel territorio della repubblica si registrano presenze di bombe atomiche mai confermate dalle autorità statunitensi.
nella carta si può notare come le maggiori concentrazioni di basi sono presenti in aree critiche, soprattutto nel periodo della guerra fredda. innanzitutto le aree a rischio di rivolte indipendentiste come sardegna e sicilia. in sardegna in particolare la basi sono sulla costa occidentale, rivolte alla penisola iberica che un tempo era governata dalle dittature di franco in spagna e salazar in portogallo.
anche in sicilia, nonostante le note connivenze tra la mafia, la chiesa, i partiti del centro democratico e gli stati uniti, il rischio di un venir meno di questi patti ha certamente influenzato la scelta di localizzare basi militari, in un'area oltretutto strategica nel bacino mediterraneo, col rischio perenne di invasioni da sud (ricordiamo la vicinanza di malta al regime sovietico e la libia di gheddafi che ebbe frequenti tensioni con gli usa e non solo).
in puglia è significativo notare una linea immaginaria che divide la regione in due, separando le provincie di lecce, brindisi e taranto dal resto d'italia. quasi un'avanguardia a difesa del paese da eventuali attacchi provenienti da est. altree aree con forti concentrazioni sono la campania (dovute certamente alla camorra ed al rischio di disordini in caso di un'eruzione del vesuvio), la toscana e il veneto, altra regione con forti sussulti indipendentisti emersi soprattutto negli ultimi anni (il voto a leghe e movimenti indipendenti come il progetto nordest di panto sono elementi significativi in tal senso).
qui la descrizione dettagliata delle basi presenti sulla carta.
rambo statt a casa

unione sportiva lecce e grecìa salentina, un'operazione inopportuna

notte della taranta
ho delle critiche circa la scelta operata dall'unione dei comuni della grecìa salentina (undici piccoli comuni al centro della provincia di lecce) di sponsorizzare la società per azioni "unione sportiva lecce", in sostanza 450mila euro che diventeranno 1 milione di euro se il prossimo anno la società beneficiaria dovesse essere promossa salirà nella massima serie del campionato di calcio. come a dire, dopo il lavaggio è pronta anche l'asciugatura e le tasche dei cittadini saranno pulite come non mai, per la gioia dei semeraro.

* identità: una così onerosa operazione grava sul bilancio di un ente che non è direttamente legato, dal punto di vista territoriale, all'u.s. lecce.

* strategia: la comparsa di un marchio tutt'ora semisconosciuto a livello nazionale non serve certo a rimarcarne la presenza. è in un certo senso fine a se' stesso e rischia di non produrre nulla in termini di ritorni turistici, quindi economici. guardando in generale all'operazione ad un elevato costo si associano scarsi benefìci.

* alternative: dalla mia esperienza ho notato che non solo la grecìa salentina, ma l'intero salento, e in generale la puglia, registrano uno scarso peso nella promozione turistica nazionale effettuata all'estero attraverso guide e riviste specializzate. un investimento così elevato si sarebbe potuto dirottare verso forme più efficaci di promozione, dirette anche a far conoscere la specificità del nostro territorio, non solo un marchio che rappresenta solo un aspetto recente di esso. un altro ambito di investimento per quanto concerne il settore turistico, oltre alla promozione dell'immagine, è anche la preparazione. è sbagliato promuovere un territorio quando lo stesso ancora è carente o poco coordinato dal punto di vista dell'offerta, della preparazione degli operatori, delle infrastrutture necessarie a garantire una adeguata accessibilità.

* partecipazione: la decisione è stata assunta senza ascoltare i cittadini. in un clima di crescente richiesta di partecipazione popolare, i politici locali hanno agito senza contraddittorio, investendo parte cospicua delle risorse pubbliche in un'operazione che, certamente, non è condivisa da tutti i residenti, a partire da chi non segue il calcio.

* alternative: sostenere e promuovere lo sport non significa necessariamente finanziare economicamente una società per azioni che peraltro non ha sede nel territorio dal quale provengono le risorse. il territorio della grecìa salentina ha emergenze di carattere infrastrutturale, inoltre presenta varie realtà sportive che, anche con un piccolo sostegno, potrebbero crescere molto, alimentando maggiore socialità ed opportunità, anche lavorative, per i residenti ai quali, le eventuali fortune dell'u.s. lecce, non giovano in termini economici.

* brand: viene promosso non un brand che riproduca l'area geografica in questione, promuovendone l'identità, bensì quello di uno specifico evento (in realtà una serie di eventi ma circoscritti temporalmente).

* tempi: l'evento promosso non si verifica in un periodo corrispondente alla massima esposizione del brand, corrispondente allo svolgimento del campionato di calcio, bensì in un paio di settimane in cui l'attività agonistica è ridotta ai minimi termini e, conseguentemente, la promozione del marchio.


vi sarebbero ulteriori argomenti di critica, ma non voglio dilungarmi. sta di fatto che, pur da convinto ed entusiasta sostenitore dell'u.s. lecce, da cittadino residente nel territorio dell'unione dei comuni sento di disapprovare fortemente tale scelta che, come altre, è stata presa in fretta e con una partecipazione nulla, mascherata da autocelebrazioni sulla stampa locale da parte dei rappresentanti politici.

mannaggia a chi t'è muertu - videoclip

indimenticabile dance hit in dialetto salentino che spopola in tutte le discoteche...

5.9.07

more than a journey [all but fetish]


definitely more than just a journey. a journey to court maybe. kathleen jennings, 19, a maths student admitted putting her feet on the seats on her way to chester. that caused her what happened to hundreds of other people. as the guardian reports, merseyrail has successfully prosecuted about 240 people under the 1993 railways act since february, when bylaws under the act came into force. it also strictly enforces a smoking and alcohol ban. a further 600 cases are in the pipeline.
however, the magistrates discharged her from a penalty that would have affect her future plans. i did so many times, particularly on trenitalia, putting the feet on the seats means making the latter cleaner!

priceless

3.9.07

snappy il piccolo coccodrillo


sni sna snap
snappy snappy shnappy
quantunquamente x-novo's new official testimonial
[tnx 2 laura]

tito schipa - e lucevan le stelle [tosca, puccini]

Tito Schipa [Lecce, Italy, 1888 – New York, USA, 16 December 1965] was an Italian tenor. He is considered one of the finest tenore di grazia (lyric tenors) in operatic history. He was endowed with a natural, sensuous voice which he deployed with great intelligence and taste.

2.9.07

google earth flight simulator - simulatore di volo nascosto in google earth


have you ever tried to fly with the flight simulator hidden inside google earth? you can choose among an f16 or an sr22 and take off from many well-known airports.
install the last version of google earth [4.2.2 despite it works also with 4.2.0]
then launch it and press
ctrl-a-a [on a pc]
command-option-a [on a mac]

31.8.07

un rischio concreto per la democrazia in italia

scheda elettorale originale per il voto degli italiani all'estero
un'ipotesi concreta che rappresenta un pericolo per la democrazia ed il sistema bipolare italiano. alle prossime elezioni politiche potrebbe verificarsi la seguente situazione, che genererebbe un'alleanza centrista, post compromesso storico, difficile da estirpare:

- (sedicente) partito democratico: 24%
- forza italia: 24%
- udc: 5%
- udeur: 1%
- dc: 1%

siamo già al 55% (e quei partiti potrebbero raccogliere anche di più), inoltre potrebbe aggiungersi anche il sedicente partito delle libertà che potrebbe da subito prendere il 2-3%)

fuori la sinistra (prc, pdci, sd), i verdi, la lega, an, i radicali, i socialisti e tutte le altre forze politiche (mpa, estremisti, consumatori, etc.)

16 Step Recipes for Success

1. Keep on Dreaming. Only in dreaming you can awaken your giant within!

2. Believe in yourself. Believe in your skills, talents and abilities that you can if you think you can! Remember, no one will feel you insecure and inferior without your consent!

3. Read Good Books. Make reading good books as part of your habits. Good books are hidden treasures that can help you to become wise and leader among men.

4. Know what you are doing. Believe in what you are doing. Love what you are doing and never think of backsliding. For the world cannot be won with a doubtful spirit.

5. Act. Dreaming without acting is meaningless in all meaningless under the sun! To make your dreams come true...you must work and strive for it with all your might!

6. Never accept defeat and failure, for that is the word and vocabulary of the fools and losers. Remember, success is never ending and failure is never final!

7. Learn, laugh at your mistakes and make a glorious one.

8. Be contented of what you have but don't be contented of what you are.

9. Manage your time wisely. Remember time is gold.

10. Take good care of your health. Good health is your only capital and investment to reach your dreams and goals in life.

11. Be careful, watchful and vigilant! Don't ever forget to nurture your character, for your character will cover and protect your reputation from the trap and honey words of wicked individuals.

12. Be an open-minded person. Remember there is more hope to the fool than to a close minded individual.

13. Have self-respect. Remember none but one can harm you. None but yourself is your greatest foe. He that respects himself is safe from others. He wears a coat of mail that none can pierce.

14. Be interested in people. Remember no man is an island.

15. Value your family and friends. Remember there is always a need of the family and good friends.

16. Don't worry, be happy. If you are worried about something, tell God. If you cannot remember something, ask God. Try to get in the habit of taking everything to God first and your plan will succeed!

Good Luck!

Moises P. Reconalla


About The Author
Moises P. Reconalla is the School Guidance Counselor, College Instructor and Working Students Supervisor at North Davao College, Panabo City, Philippines.
He has taught several courses at the college including: Guidance and Counseling, General Psychology, Philippine History: Roots and Development, General Anthropology and Sociology, and Dr. Jose Rizal: Life, Works & Writings.
All rights reserved worldwide. Copyright 2007 by Moises Padin Reconalla

I doubt about the last point.

29.8.07

3rd blog day 2007

Blog Day 2007

What is BlogDay?
BlogDay was created with the belief that bloggers should have one day dedicated to getting to know other bloggers from other countries and areas of interest. On that day Bloggers will recommend other blogs to their blog visitors.
With the goal in mind, on this day every blogger will post a recommendation of 5 new blogs. This way, all blog readers will find themselves leaping around and discovering new, previously unknown blogs.
What will happen on BlogDay?
one long moment on August 31st, bloggers from all over the world will post recommendations of 5 new Blogs, preferably Blogs that are different from their own culture, point of view and attitude. On this day, blog readers will find themselves leaping around and discovering new, unknown Blogs, celebrating the discovery of new people and new bloggers.
BlogDay posting instructions:
Find 5 new Blogs that you find interesting
Notify the 5 bloggers that you are recommending them as part of BlogDay 2007
Write a short description of the Blogs and place a link to the recommended Blogs
Post the BlogDay Post (on August 31st) and
Add the BlogDay tag using this link:
and a link to the BlogDay web site at http://www.blogday.org

_________________

Cos'è il BlogDay?
Il BlogDay è iniziato con la convinzione che i blogger dovrebbero avere un giorno da dedicare a conoscere altri blogger, di altri paesi o aree di interesse. Quel giorno i blogger li raccomanderanno ai loro visitatori.
Durante il BlogDay ogni blogger posterà una raccomandazione di 5 nuovi blog. Quel giorno tutti i lettori di blog si troveranno a navigare e scoprire nuovi, sconosciuti blog.
Cosa succederà durante il BlogDay?
In un lungo momento del 31 Agosto, i blogger di tutto il mondo posteranno una raccomandazione di 5 nuovi blog, preferibilmente blog differenti dalla loro cultura, da loro punto di vista e dalle loro attitudini. Quel giorno, tutti i lettori di blog si troveranno a navigare e scoprire nuovi e sconosciuti blog, celebrando la scoperta di nuove persone e nuovi blogger.
Istruzioni per postare il BlogDay
Trova 5 nuovi blog che consideri interessanti.
Notifica ai 5 blogger che li raccomanderai durante il BlogDay 2007.
Scrivi una breve descrizione dei blog e inserisci un collegamento ai blog raccomandati.
Scrivi il BlogDay Post (il 31 Agosto) e
Aggiungi il tag del BlogDay usando questo collegamento: http://technorati.com/tag/BlogDay2007 e un collegamento al sito del BlogDay http://www.blogday.org

28.8.07

suicide rabbits / coniglietti suicidi

coniglietti suicidi

da non perdere...

noso: definitely no social

26.8.07

(parentesi) o -lineetta-?

le parentesi racchiudono un inciso che apporta una precisazione al discorso principale. a differenza dell’inciso racchiuso fra lineette, avente un legame con la proposizione coinvolta, quello fra parentesi integra il discorso principale tramite un chiarimento o un’aggiunta.

la precisazione ci voleva, rende un barlume di giustizia alla pluriviolentata lingua italiana. viene dritto dritto dal manuale interistituzionale di convenzioni redazionali redatto per conto dell'unione europea. uazzamericakansassiti.

a funny joke: butter on the floor

do it yourself! :)

be different, be a terrorist - una campagna italiana molto simpatica




terrorista gentiluomo, un'iniziativa contro i bigotti.

25.8.07

lecce città invivibile in bicicletta


oltre ad essere la capitale dei tumori in puglia, lecce è anche una città off limits per i ciclisti, nonostante gli amministratori di centrodestra, che viaggiano in invadenti auto di grossa cilindrata, affermino il contrario. piste ciclabili mai realizzate o completate (nella foto la lecece-san cataldo abbandonata), nessuna possibilità di portare la bici in treno gratis come accade in altre zone d'italia e del mondo (prime su tutte ferrara o copenhagen in danimarca), progetti efficienti messi su solo per propaganda elettorale e poi abbandonati...

interessante il dossier dell'associazione cicloamici salento.

contatori di statistiche malware: non li installate, nascondono dialer

0stats.com
specialstat.com
hiperstat.com
freestats.ws
statistiche.ws
megastat.netfreestat.ws
webmeter.ws
superstat.info
webmobile.ws
mystat.ws
schinystat.com (scritto proprio così)
globetrackr.com

sono dei contatori gratuiti di statistiche di accessi, spesso italiani. funzionano anche bene, ma nascondono malware (in molti casi si tratta di dialers che si installano per farvi connettere a costosi servizi a pagamento).

di contatori gratuiti ed efficienti esistono. il semplice shinystat (che tuttavia 'perde' accessi per strada e nella versione free è molto limitato) oppure il dettagliato google analytics.

24.8.07

k2

il blog dedicato alle gemelle cappa e l'articolo su reset.

artisticamente parlando, un botticelli ci starebbe... anche due! per essere bipartizan, cosi' di moda recentemente, vada uno a quella di dx ed uno a quella di sx. compromesso storico, solidarieta' nazionale e botte piena! :P

21.8.07

petizione per abolizione dell'otto per mille



= Firma la Petizione per chiedere l'abolizione dell'otto per mille =

______________

Con il Concordato dell'11 febbraio 1929, che codificava i rapporti tra Stato italiano e Chiesa cattolica, quest'ultima venne dichiarata religione di Stato, e lo Stato italiano si impegnò direttamente a pagare gli stipendi al clero cattolico attraverso il meccanismo della "congrua".

Questo sistema venne riformato il 18 febbraio 1984 con la firma del nuovo concordato tra il presidente del consiglio italiano Craxi e il segretario di Stato del Vaticano Casaroli: con il nuovo accordo veniva eliminato il concetto di religione di Stato, e si stabiliva che il finanziamento (studiato dall'allora Ministro del Bilancio Paolo Cirino Pomicino) fosse costituito da una frazione del gettito totale IRPEF (l'otto per mille, appunto), che i contribuenti potevano decidere di destinare allo Stato o a una confessione religiosa. La materia fu poi regolamentata dalla legge n. 222 del 20 maggio 1985 e da successivi decreti legge e circolari.

In questi anni si può fare un bilancio dell'evoluzione del gettito garantito dall'otto per mille. Prendendo solo il caso significativo della Chiesa cattolica cui è destinato l'87,25% dell'otto per mille i dati sono (dove per i primi tre anni, dal 1990 al 1993, l'importo erogato è un acconto basato sulla vecchia congrua):

* 1990, 210 mln di euro
* 1991, 210 mln di euro + 0%
* 1992, 210 mln di euro + 0%
* 1993, 303 mln di euro + 44%
* 1994, 363 mln di euro + 73%
* 1995, 449 mln di euro + 114%
* 1996, 751 mln di euro + 258%
* 1997, 714 mln di euro + 240%
* 1998, 686 mln di euro + 227%
* 1999, 755 mln di euro + 260%
* 2000, 643 mln di euro + 206%
* .......
* 2005, 981 mln di euro + 367%

In altri termini il meccanismo si è rivelato molto favorevole in questi anni in quanto il paese, pur avendo sperimentato una crescita molto bassa (con una punta negativa nel 2005), ha aumentato progressivamente la pressione fiscale tanto che la Chiesa cattolica ha potuto beneficiare di entrate oltre 4 volte il livello iniziale.


I promotori della Petizione fanno notare che:


* la ripartizione delle scelte inespresse vìola, di fatto, il principio su cui avrebbe dovuto basarsi il sistema dell'otto per mille.

* il fatto che vengono finanziate a fondo perduto confessioni religiose che si dovrebbero autofinanziare. Viene fatto notare che soprattutto nel caso della Chiesa cattolica, gran parte di questi contributi non ha alcuna utilità sociale.

* il fatto che lo Stato italiano, a differenza delle confessioni religiose inserite nella ripartizione, non fa alcuna pubblicità per sé e non informa su come destina questi fondi. Per questa ragione alcuni parlano di "partita truccata". Quando nel 1996 il ministro Livia Turco propose di destinare i fondi di competenza statale all’infanzia svantaggiata, il “cassiere” della Conferenza Episcopale Italiana Nicora reagì duramente, sostenendo che «lo Stato non deve fare concorrenza scorretta nei confronti della Chiesa»;

* il fatto che sono ammesse solo le confessioni sottoscrittrici di un'intesa con lo Stato. Per questo motivo la Chiesa, attraverso i parlamentari cattolici, blocca la ratifica dell'accordo (già sottoscritto) con i Testimoni di Geova e impedisce l'avvio di trattative con gli islamici: i fedeli di queste religioni, ben disciplinati, grazie al meccanismo delle scelte inespresse porterebbero alle loro gerarchie una contribuzione ben superiore alla loro percentuale reale, con un danno valutabile in centinaia di milioni di Euro per la Chiesa cattolica.

* il fatto che lo Stato Italiano, dovendo erogare questi finanziamenti, è costretto a cercarsi altre entrate con nuove forme di tassazione della popolazione.

* il fatto che simili contributi non esistano il altri Paesi occidentali.


= Firma la Petizione per chiedere l'abolizione dell'8 per 1000 =