articles on reset ][ photos ][ music ][ facebook
paolo's most interesting photos
www.paolomargari.it

29.4.07

collane di perle

il denaro sarà sporco ma non basta mai, così ho deciso di darmi ad una nuova attività nel tempo libero.
per tutte le ragazze che vogliono essere alla moda, realizzo collanine di perle, come questa.
fatevi avanti, senza spingere.

Presto un tunnel sotto lo Stretto di Bering per collegare Russia e USA

26.4.07

New Order - Blue Monday

don't ask me y they're always on top of my choices.



i've uploaded new songs on soundclick, check them out!

25.4.07

l'idiota

lazy dog
lazy..., originally uploaded by paolo margari.

da “La storia completa del mondo” di J.M.Roberts, paragrafo: La polis

La vita in una Polis era impegnativa ma anche stimolante. Emersero gradualmente i “politici”, oratori che nelle assemblee cercavano di pesuadere i loro concittadini. Non deve sorprendere allora che i Greci giunsero a pensare che la Polis desse agli uomini la possibilità di essere se stessi - di sbrigare tutto il potenziale della vita umana - come nessun’altra organizzazione poteva fare.
L’uomo, diceva un filosofo Greco, è una creatura fatta dalla natura per vivere in una polis.
I Greci coniarono anche una parola per indicare un individuo che si autoemarginava, sprofondando in preoccupazioni del tutto personali, e che non si interessava alla vita comune: “L’ IDIOTA” [lo spunto viene dal diario di un umanista a cura di cecio]


oggi su comincialitalia.net:

* brand, vince google. l'italia e' fanalino di coda

* dai servizi britannici allarme per attacco atomico di al quaeda. a rischio anche l'italia

Intanto a Lecce l'Agenzia SPUTA-CANCOGGIA S.r.l., di Gino Sputa e Carmelo Cancoggia, noleggia spazi pubblicitari di nuova generazione per l'affissione di manifesti elettorali. Ulteriori dettagli sul Corriere della Servola...

22.4.07

red memes from the 70s

"il socialismo era come l'universo: in espansione"
the original videoclip of 'robespierre' from 'socialismo tascabile' by the italian band 'offlaga disco pax'


[premio fandango miglior videoclip 2005 / premio pvi miglior videoclip indipendente 2005]
_______

i miei ultimi articoli su comincialitalia.net:



* GB, la sinistra del partito laburista alza la voce contro la successione di Gordon Brown a Tony Blair

* Reti wi-fi causano il cancro

* E' morto l'ex presidente Boris Eltsin, dall'Urss alla Russia

20.4.07

sondaggio elettorale per il comune di lecce - 2007

palazzo carafa, sede comunale di lecce

un post leccese - chi voteresti come sindaco di lecce alle prossime elezioni comunali del 27 e 28 maggio 2007? scegli uno tra i quattro candidati a sindaco [Mario De Cristofaro, Antonio Rotundo, Wojtek Pankiewicz o Paolo Perrone] attraverso il

* sondaggio delle elezioni comunali di lecce - 2007 *

by corriere della servola

18.4.07

premio pulitzer 2007 ][ totò - a livella ][ il caso di lorenzo bassano


abusivi e tenacemente arroganti - un'occupante abusiva affronta una colonna di poliziotti dello stato di israele diretti a sgombrare le case abusive che gli ebrei hanno costruito in palestina depredando la terra agli arabi. la foto ha fatto il giro del mondo ed è valsa al fotografo oded balilty (associated press), il prestigioso premio pulitzer.


totò con un accento comunista



nell'ultimo articolo su comincialitalia.net parlo della vicenda di lorenzo bassano e andrea de angelis che sinora è passata inosservata sulla stampa italiana, inoltre del cinismo degli studenti americani, complice delle stragi che si cercano e delle emulazioni probabili

* due italiani rischiano il boia per un grammo di hashish [20-04-2007]

* cho seung hui, mille forum e le spillette della strage in virginia

* usa, studente sparisce con arsenale e la scuola chiude i battenti


in italia in questi giorni, aderendo al progetto del pd [che resta l'acronimo di una popolare bestemmia] la maggioranza dei ds ha orgogliosamente ucciso la sinistra di governo in italia.
fassino e d'alema hanno felicemente compiuto l'opera intrapresa da occhetto e benedetta in cielo da berlinguer così la disfatta di una prospettiva politica marxista, volta ad una riscossa proletaria, nello stesso tempo moderata, democratica, civile, moderna ma soprattutto necessaria, pare sia tramontata per sempre.

Che cosa sona le nuvole?

memorabili totò, ninetto davoli, franco franchi, ciccio ingrassia e domenico modugno nel finale di un celebre film di pier paolo pasolini.



una interessante segnalazione dal blog di tony rucola:

"All'università di Lecce il numero dei dipendenti addetti a mansioni tecniche e amministrative supera il numero degli insegnanti (non è sorprendente dato che lo statuto dell'università prevede che il personale amministrativo abbia il 20% dei voti nell'elezione del rettore). Avendo bruciato tutte le risorse in una dissennata politica di assunzioni, il rettore è stato costretto a sospendere il riscaldamento (nelle aule, non certo negli uffici amministrativi, dove il riscaldamento funziona anche il pomeriggio, quando le stanze sono deserte). Pochi in città sembrano preoccupati dello stato della loro università: i figli della buona borghesia salentina studiano a Bologna, a Torino, a Milano. All'università di Lecce sono rimasti i figli di chi non può permettersi di mandarli al Nord" [continua...]

16.4.07

mentos, the pussy mint

it worth having one when needed...

Marco Travaglio su Andreotti e la pedofilia nel clero vaticano

15.4.07

9/11: in israel someone knew about the world trade centre prior the explosions

u$a

"Officials at instant-messaging firm Odigo confirmed today (27/09/2001) that two
employees received text messages warning of an attack on the World
Trade Center two hours before the planes crashed into the New
York landmarks
.

Citing a pending investigation by law enforcement, the company
declined to reveal the exact contents of the message or to identify the
sender.

But Alex Diamandis, vice president of sales and marketing,
confirmed that workers in Odigo's research and development and
international sales office in Israel received a warning from another
Odigo user approximately two hours prior to the first attack
" [news reported by september 11 news]


read more about conspiracy theories on 9/11

frankie hi nrg - fight da faida [hardmade]

a great song and a greater video by the best italian rapper.
it was released in 1992 but it's still a strong revolutionary message against the bloody ruling class in italy.

garbo - generazione

i consider this song - also presented at the italian festivalbar 1983 - among my best ones ever. it reminds my childhood.
garbo started his career with franco battiato in the early 80s. last november some italian artists from the electronic scene produced 'congarbo', a tribute to its 25 years of musical career.

smoking kills... trouts


also on flickr

13.4.07

rosa 4ever

il famoso scherzo telefonico a rosa di nardò che ha fatto il giro del salento. uno sconosciuto ha perseguitato telefonicamente la malcapitata signora neretina, che si sfoga con un colorito dialetto salentino farcito di bestemmie...

anche io leggo il corriere della servola

satira ][ lecce città wireless?

lecce
lecce, da città poli-centrica diventa pali-centrica. in vista delle imminenti elezioni comunali, crescono le polemiche giro(to)ndine intorno al 'filobus' voluto dall'amministrazione pali bortone, ribattezzato 'metropolitana superficiale'.
ebbene, la metropoli deve ancora arrivare, ma il superficiale pare ci sia tutto.
ogni riferimento a fatti, persone, parchi, fili, poli, pali e peli è puramente casuale :)
ecco i siti dei candidati a sindaco: paolo perrone, antonio rotundo. a questa data degli altri due candidati, mario de cristofaro e adalberto wojtek pankievicz, non è stato possibile individuare siti ufficiali.






* lecce, dialetto e dintorni

* si ringrazia il corriere della servola, periodico satirico leccese

* leggi/partecipa al dibattito online sul filobus a lecce, ospitato nel forum di 'salentini uniti con beppe grillo'

* vota il sindaco al sondaggio online sulle elezioni comunali di lecce

12.4.07

troy - road to cisaria

un'altra perla su youtube by 'la compagnia delle igne'
doppiaggio in dialetto lecccese.

river foss in hdr


river foss in york, originally uploaded by paolo margari.

The River Foss is an improved river in North Yorkshire, England, and a tributary of the River Ouse. It rises at Oulston reservoir at Yearsley and runs south through the Vale of York to York itself, which stands on the confluence between the Ouse and the Foss. Improvement works were promoted by Acts of Parliament in 1793 and 1801 which sought to make the Foss navigable as far as Sheriff Hutton. It is navigable for just over a mile from Monks Bridge (over the A1036 road) to Blue Bridge in the centre of York where it joins the Ouse.


high dynamic range imaging (HDRI) is a set of techniques that allow a far greater dynamic range of exposures (i.e. a large difference between light and dark areas) than normal digital imaging techniques. The intention of HDRI is to accurately represent the wide range of intensity levels found in real scenes ranging from direct sunlight to the deepest shadows [wikipedia}

11.4.07

growing self-made journalism



as technorati reports, blogging is dramatically growing and italian is the 4th most popular language in the blogoshpere.

10.4.07

paradiso e comunismo hanno qualcosa in comune


bufale memetiche.

911 mysteries

what really happened to the twin towers and world trade centre building on 9/11?
For more info go to www.911mysteries.com

5.4.07

the voice of big brother


photo by pm [parliament hill street, hampsted, london]
Britain will fit more surveillance cameras with loudspeakers allowing security staff to berate people spotted dropping litter, fighting or vandalizing property.
Council chiefs in Middlesbrough, where the cameras have already been installed and tester, said they had helped cut littering, vandalism and fights.
The privacy watchdog warned last November that Britain was turning into a "surveillance society".
Britain is the most watched country in the world, with an estimated 4.2 million CCTV cameras, or one for every 14 people.
The government already faces accusations that the national computer database of personal details and the planned identity cards will increase state intrusion into people's lives. Read more on IHT or BBC
George Orwell [whose real surname was... Blair!] wouldn't be surprised to know that even his house is constantly watched by 'his' big brother. Since cctv's cannot smell there will be peace for weed smokers, unless smoking en plein air will be forbidden.


* il mio pezzo su comincialitalia.net: Addio privacy in GB, grande fratello spia e parla

uno stivale con il tacco rotto


taranto, zona industriale. photo by tiziakaya [flickr]
«Tra i dodici impianti italiani che producono più anidride carbonica, responsabile dell'effetto serra e dunque del surriscaldamento del Pianeta, i primi tre sono in Puglia: centrale termoelettrica Enel di Brindisi sud 15.340.000 tonnellate l'anno di CO2; Ilva di Taranto 11.070.000; centrali termoelettriche Edison di Taranto 10.000.000. Si tratta degli ultimi dati disponibili (2005), raccolti l'Eper-Ines (European Pollutant Emission Register e Inventario Nazionale delle Emissioni e Loro Sorgenti).
Si trattasse poi solo di anidride carbonica. La stessa Eper nel 2002 registrava che degli 800 grammi di diossina che finiti nell'aria europea ogni anno, 71 escono dagli impianti dell'Ilva e sono pari all'8,8% del totale europeo e al 30,6% di quello italiano. L'anno prima lo stesso organismo aveva citato in un dossier ancora l' Ilva per il monossido di carbonio (10,2 % del totale) e l'Enipower di Brindisi (13,7 % delle emissioni di zinco)».
Leggi il reportage completo di Gigi Riva (omonimia) sull'Espresso: La Puglia dei Veleni.
Se ci sono delle cause gli effetti non si lasciano attendere, come ricorda Peacelink, rete telematica per la pace (con sede a Taranto) nel suo dossier inquinamento sulla città jonica.
«Quanto si muore di cancro a Taranto? Sul Bollettino epidemiologico della ASL TA/1 (n.1 del maggio '97, n.2 del settembre '99, n.3 del dicembre '99/Gennaio 2000) si può leggere che a Taranto nel periodo 1992-96 la mortalità per cancro ha rappresentato il 25% della mortalità rispetto al totale di tutte le cause. La mortalità per cancro ai polmoni è salita al 40% (rispetto al totale delle morti per cancro), un dato superiore alla media nazionale che è del 29% (dato 1993). Mentre a livello nazionale si parla di "successi nella ricerca" e di diminuzione dell'incidenza tumorale, a Taranto invece i dati del 1971, 1981, 1991 e 1998 registrano al contrario una crescita costante e indicano che la neoplasia causa di morte più frequente nella città di Taranto è quella a carico del polmone; in costante aumento sono anche le morti per leucemie e linfomi. La mortalità per neoplasia nella città di Taranto è passata da un tasso di 124 morti per 100.000 abitanti (1971) a 244 morti per 100.000 abitanti nel 1998. Mentre nel 1971 25 abitanti su 100.000 abitanti morivano di cancro ai polmoni, nel 1998 si è passati a 52 morti di cancro per 100.000 abitanti: un aumento di oltre il 100%. Taranto si piazza fra le aree del Mezzogiorno a più alta incidenza di mortalità per cancro; per le neoplasie polmonari Taranto è ben oltre la media nazionale. La mortalità per cancro in Provincia registra invece percentuali inferiori rispetto al capoluogo. Di fronte a questi dati i casi sono due: o a Taranto non sono mai arrivati i benefici della ricerca anticancro o esiste una criminale immissione di agenti cancerogeni nell'ambiente e un'evidente impunità.
Quanti morti per amianto ci sono stati a Taranto? Vi sono stati 105 casi di mesotelioma (è il cancro causato da amianto). L'uso dell'amianto sulle navi è alla base dei decessi nell'ambito della Marina Militare (27 casi) e della cantieristica navale (25 casi). Nel settore siderurgico si sono appurati 19 decessi a causa dell'amianto». Taranto tra l'altro, nonostante il divieto imposto dal patto di non proliferazione nucleare, ha ospitato (e forse ospita ancora) navi e sottomarini americani a propulsione nucleare, dacché segue il rischio di una catastrofe definitiva per l'intera area. Sempre su Peacelink leggere Taranto e il rischio atomico

4.4.07

le ritorsioni della pubblica amministrazione verso i suoi precari

Un servizio di Alessandro Sortino delle Iene ha denunciato il mancato versamento di contributi Inps da parte di numerose università italiane a dottorandi o contrattisti.
Quello che colpisce, racconta Massimiliano Gallo nel suo articolo "Dottorandi come pentiti di mafia" uscito sul quotidiano Il Riformista del 4 aprile 2007, e'la modalità di denuncia. «Dopo aver intervistato due gruppi di giovani lavoratori che mostravano il loro estratto conto Inps a somma zero, Sortino ha infatti centrato la sua attenzione su un caso specifico. Quello di una giovane co.co.co. che, non avendo ricevuto tre mesi di cosiddetti versamenti consolidati - e aver invano protestato presso gli uffici competenti - non può godere dei cinque mesi di astensione obbligatoria dal lavoro previsti in caso di gravidanza. Informazioni, queste, che Sonia - non si sa se il nome è autentico o meno - ha fornito con una voce camuffata, davanti a una telecamera che inquadrava solo il suo pancione e omettendo di rivelare l’università di appartenenza. Proprio come fanno i pentiti, che si fanno intervistare di spalle, lasciandosi paperinizzare la voce per paura di ritorsioni. Ma, per quel che ne sappiamo, l’università dovrebbe essere diversa dalla mafia. E la rivendicazione di un proprio diritto, in uno Stato civile, da parte di una futura mamma dovrebbe avvenire a volto scoperto. Se non altro per consentire ai responsabili dell’errore di potersi scusare con la diretta interessata».
Sarebbe il caso di ricordare le parole del prof. Piero Ichino che ha scritto un volume dal titolo “I nullafacenti. Perché e come reagire alla più grave ingiustizia della nostra amministrazione pubblica”. I dipendenti amministrativi, forti delle loro tutele, oltre che nullafacenti e dannosi, direttamente e indirettamente, sono anche minacciosi. Ichino [giustamente] si chiede: «Perche' mentre si discute di tagli dolorosi alla spesa pubblica per risanare i conti dello Stato, nessuno propone di cominciare a tagliare l'odiosa rendita parassitaria dei nullafacenti?» soprattutto quando e' anche incompentente, minacciosa e dannosa per i cittadini che disgraziatamente si trovano avvinghiati nei malanni della autoreferenziata burocrazia italiana, il cui parassitismo e' duro a morire [weber insegna].

il male fa ancora male









Un quarto di secolo addietro chiudeva le pubblicazioni Il Male, una delle più importanti riviste satiriche italiane. Fu fondata da Pino Zac (nome d'arte di Giuseppe Zaccaria), Giancarlo Fusco, Vauro Senesi, Cinzia Leone e altri nel settembre del 1978, e venne pubblicata fino al marzo 1982. La rivista pubblicava con cadenza settimanale articoli giornalistici, tra cui le imitazioni delle prime pagine dei quotidiani nazionali con titoli assolutamente demenziali ma d'effetto realistico tanto è vero che molte persone caddero nella beffa, fumetti e vignette, molte delle quali venivano pubblicate anonime per evitare denunce. Riscosse un grande successo e la sua satira corrosiva gli procurò una storia tormentata di ritorsioni e censure. Fra le beffe più famose del Male quella cui si prestò Ugo Tognazzi in cui veniva annunciato (con finte edizioni di quotidiani nazionali) l'arresto dell'attore con l'accusa di essere il capo delle Brigate Rosse.
Alcuni degli autori furono: Karen [Jacopo Fo, il cui feed è a dx di questo blog], Cinzia Leone, questi ultimi nel gruppo dei fondatori oltre che del Male anche dell'Avventurista, Tanino Liberatore, Andrea Pazienza [indimenticato fumettista pugliese, autore, tra gli altri, di Zanardi e rappresentato nel film Paz! uscito nel 2001], Filippo Scozzari, Stefano Tamburini, Pino Zac, Francesco Cascioli, autore di tutti i fotomontaggi della rivista.
Il comico satirico Daniele Luttazzi [altro i cui feed sono nella colonna dx di x-novo], parlando del periodo dal 78 ai primi anni 80, ha dichiarato: "Oggi è quasi impossibile pensare che all'epoca esistesse un settimanale satirico come Il Male, veramente all'avanguardia, avanti di 50 anni, insomma divertentissimo" [Wikipedia]