articles on reset ][ photos ][ music ][ facebook
paolo's most interesting photos
www.paolomargari.it

17.2.08

lo standard non esiste



Voleva creare un partito. Un partito puro, adatto a tutti, innanzitutto alle sue idee, pure, ma anche alla causa comune, almeno quella della maggioranza che gli avrebbe consentito di governare con un largo consenso. Questo sarebbe significato diventare famoso, ricco e stimato. Bella cosa. Eppure si rese conto presto, dopo… non dico dopo cosa, che lo standard non esiste.

Così il partito se mai fosse nato sarebbe stato parziale. Brutta cosa, ma un male minore. Brutta cosa davvero, ma sempre un male minore. Sempre peggio ma sempre minore e comunque un male.

Pensava a quegli occhi così particolari, belli. E il resto un po’ insipido – e qui partì un sorriso molto british. Mentre lo aspettava qualcosa di abominevole pensò… quegli occhi rispecchiano l’intelligenza paventata da pochi gesti, da uno stile molto particolare, curato anche se apparentemente sciatto. Le referenze erano più che buone. E il resto? Magari quegli occhi mi dicessero del suo alito, dei suoi silenzi (o no) nelle ore notturne, della sua tenerezza o della sua falsità, ben celata se esiste.

Tornò a pensare al partito… anzi no, si poteva rimandare. Così uscì, sperando di mettere un’ipoteca su un rapporto sessuale futuro. Old style in quanto a gusti. Da camuffare bene visto che, nonostante la sua assenza dalle scene, la fama lentamente cresceva… insomma, la platea non avrebbe capito le ragioni di quell’old style. Ragioni proletarie insomma…
[08-05-06]

No comments: