articles on reset ][ photos ][ music ][ facebook
paolo's most interesting photos
www.paolomargari.it

15.1.09

pertini sul medioriente


Trovo significativo proporre il discorso del capodanno 1983 tenuto dall'ex presidente della repubblica italiana Sandro Pertini, in cui si parla del conflitto in medioriente che, ancora oggi, occupa ampiamente la cronaca.

da una risposta ad Andrea Aufieri su Facebook
Sandro Pertini oltre che un grande presidente, onorevole nell'esercitare il suo importante ruolo, era un vero italiano, tra gli ultimi degni rappresentanti di una classe politica elegante ed onesta che - senza necessità di banalizzare o generalizzare - non si ritrova più nella nostra quotidianità, a qualsiasi scala.
Sandro Pertini apparteneva a un'Italia che non c'è più se non in un immaginario collettivo che pur illudendosi che risponda alla verità contemporanea, in realtà è un'illusoria proiezione storica.
Sono contrario a raccolte firme, manifestazioni, interviste se queste azioni sono viste come l'assoluzione di un dovere morale (peggio ancora se politico), dopo la quale ci si reimmerge nelle banalità che riempiono il vivere contemporaneo.
Sono contrario ad uno scontro che è palesemente di natura economica (laddove anche il politico ed il religioso delle nazioni è frutto di interesse letteralmente economico).
Un conto è difendere le libertà individuali lese, la dignità di un popolo, il suo diritto all'autodeterminazione. Altro è parteggiare per esso, con violenza uguale e contraria a quella che subisce. Si chiama vendetta e non ha nulla di sostenibile in termini di pace, di lungimirante convivenza.
E' indecoroso immedesimarsi in scontri dialettici a distanza - magari sulla stampa italiana che contribuisce alla deforestazione e allo svuotamento delle casse statali (e delle palle di qualche lettore) - a cominciare da chi difende certe crudeltà per giustificare la supremazia territoriale (potere politico-economico) di una classe di capitalisti satellite di altri.
Ma anche il cinismo religioso di alcune classi di palestinesi equivale al meschino e arrogante atteggiamento di molti ebrei, i primi colpevoli del loro sterminio che, finché esisterà l'ebraismo, sarà sempre giustificato.
Se non ci fossero partiti politici vivremmo bene.
Se non ci fossero religioni vivremmo meglio.
Porco ogni dio, con tutto il rispetto per i suini. E' un virus della mente che per il bene dell'umanità e' necessario estirpare.

No comments: